INCHIESTA PM – I 10 STADI A CUI ISPIRARSI: JUVENTUS STADIUM E OTKRYTIE ARENA

INCHIESTA PM – I 10 STADI A CUI ISPIRARSI: JUVENTUS STADIUM E OTKRYTIE ARENA

In casa Milan è tempo di rivoluzioni. Dopo la realizzazione della nuova sede in zona Portello, i rossoneri stanno valutando la costruzione di un nuovo stadio, moderno e ricco di attività collaterali alla partita. Dopo un’attenta ricerca, PianetaMilan.it vi propone una selezione di 10 strutture sportive da cui trarre ispirazione per il nuovo stadio del Milan.Prima tappa: San Mames e Cornellà-El Prat (clicca QUI per rileggere) Seconda tappa: Da Luz e Vélodrome (clicca QUI per rileggere) Terza tappa: Emirates e Allianz (clicca QUI per rileggere) Quarta tappa: Signal Iduna Park e Veltins Arena (clicca QUI per rileggere)In quest’ultimo episodio conosceremo meglio uno stadio nostrano e un moderno gioiello dall’Est Europa. 

Lo Juventus Stadium - fonte www.calcioweb.eu
Lo Juventus Stadium – fonte www.calcioweb.eu
JUVENTUS STADIUMSquadra: JuventusCapacità: 41.000Data costruzione: Inizio lavori 2009 – fine lavori Settembre 2011Costo: Circa 130 milioni di euro    
Interno dello Juventus Stadium - fonte www.eatsport.net
Interno dello Juventus Stadium – fonte www.eatsport.net
Molto apprezzato anche a livello internazionale, lo Stadium è la struttura più moderna e all’avanguardia in Italia. Progettato in pieno stile contemporaneo, l’impianto è realizzato, per la parte esterna, con pannelli di alluminio riflettenti e oscillanti, così da sembrare una bandiera che garrisce al vento; le coperture delle tribune invece sono realizzate in PVC. Privo di barriere architettoniche, lo stadio ha il grande vanto di essere perfettamente ecocompatibile: zero emissioni, riduzione degli sprechi, sfruttamento dell’energia solare per il teleriscaldamento e riciclo dell’acqua piovana per l’irrigazione del campo sono solo alcune delle grandi innovazioni di questo impianto. La capienza dello stadio è ridotta rispetto ad altre strutture italiane, il che costringe la Juventus a rinunciare alla possibilità di ospitare una finale di Champions League, ma la scelta è stata compiuta per avere maggiori possibilità di riempire sempre al massimo le tribune. Numerosi poi i servizi di accoglienza, con 2 ristoranti, 8 aree ristoriazione e ben 21 bar a disposizione dei tifosi, tutti gestiti da una terza società che ha ottenuto l’appalto delle attività. All’interno anche un Museo e uno store ufficiale del club. Gli introiti non sono al livello di quelli del Bayern Monaco o dell’Arsenal, ma sono comunque ingenti: i ricavi oscillano tra i 25 e i 35 milioni di euro l’anno, ma grazie ad alcuni progetti di espansione i bianconeri hanno la possibilità di aumentarli nei prossimi anni. Tra le possibili innovazioni future, anche la concessione del nome sullo stadio a uno sponsor privato.  
L'Oktyrie Arena, casa dello Spartak Mosca - fonte www.planetminecraft.com
L’Oktyrie Arena, casa dello Spartak Mosca – fonte www.planetminecraft.com
OTKRYTIE ARENASquadra: Spartak MoscaCapacità: 44.930Data costruzione: Inizio lavori 2010 – fine lavori Agosto 2014Costo: Circa 350 milioni di euro      
Interno dell'Oktyrie Arena, nuovo stadio dello Spartak Mosca - fonte www.cubadebate.cu
Interno dell’Oktyrie Arena, nuovo stadio dello Spartak Mosca – fonte www.cubadebate.cu
Da un punto di vista puramente cronologico, assieme al Vélodrome di Marsiglia è lo stadio più giovane d’Europa. Un impianto ultra moderno, vera e propria attrazione anche da un punto vista architettonico della città (situato a Tuschino, 15 km dal centro di Mosca), si compone di due edifici: lo stadio principale e il palazzetto. Lo stadio consiste in una struttura realizzata in metalli leggeri, con una copertura riflettente e un tetto completato con elementi in vetro; sulla facciata principale poi è stato installato un maxi-schermo per trasmettere i momenti più emozionanti delle partite dello Spartak. Numerosi i servizi di accoglienza, sono molte le attività commerciali e di ristorazione che hanno voluto partecipare al progetto, una su tutte: Shokoladnitsa, la risposta russa a Starbucks, che ha realizzato un grande negozio nel sito. Al fianco dello stadio poi sorge un palazzetto multifunzionale da 12.ooo posti, adatto non solo ad altre manifestazioni sportive (basket, pallavolo, ecc.), ma anche per concerti, conferenze e altri importanti show o spettacoli. Altra particolarità dell’impianto è la gigantesca statua di un gladiatore in piedi sopra il mondo che accoglie i tifosi nella loro camminata verso i due edifici. Impossibile quantificare ora i ricavi per lo Spartak, anche se il progetto ha grandi margini di successo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy