IL MILAN PRENDE FORMA: ECCO COME DOVREBBE ESSERE PER MIHAJLOVIC

IL MILAN PRENDE FORMA: ECCO COME DOVREBBE ESSERE PER MIHAJLOVIC

Sinisa Mihajlovic, neo tecnico rossonero (Fonte: acmilan.com)
Sinisa Mihajlovic, neo tecnico rossonero (Fonte: acmilan.com)
E ora sotto con le cessioni. La strategia di mercato che con il passare del tempo sembra stia prendendo piede in via Aldo Rossi, è chiara e riguarda un progressivo sfoltimento dell’attuale rosa del Milan per rispettare le nuove regole Figc che prevedono un tetto di 25 elementi per ogni rosa.Mihajlovic ha da sempre le idee chiare e le azioni sul mercato confermano tutto. Il Milan quest’anno giocherà con un trequartista e due punte, ragion per cui per gli esterni in rosa il destino è segnato.TRA CESSIONI E GIOCATORI IN BILICO – Analizzando la rosa attuale e gli obiettivi rossoneri, è facile da sintetizzare che il Milan quest’anno avrà due squadre, cioè 11 titolari e 11 alternative, con in aggiunta il terzo portiere e due jolly in grado di completare la rosa. Premesso che alcuni elementi saranno sicuramente ceduti, come Agazzi, Albertazzi e Gabriel, e altri che sono fortemente in bilico (Ely, Alex, Zapata, Nocerino, Matri, Cerci, Suso e Verdi), proviamo ad ipotizzare quella che potrebbe essere la rosa rossonera alla fine della finestra attuale di calciomercato.I TITOLARI – Diego Lopez sarà il portiere titolare, in difesa ci saranno Abate, Paletta, Romagnoli (?) e Antonelli, a centrocampo il trio potrebbe essere Witsel (o Gundogan), De Jong e Bertolacci, in avanti il sogno Ibrahimovic dietro il duo Bacca-Luiz Adriano.LE ALTERNATIVE – Le 11 alternative potrebbero essere Abbiati, Zapata, Mexes, Alex, De Sciglio, Poli, Josè Mauri, Montolivo, Bonaventura, Niang, Menez. Il terzo portiere sarà Donnarumma, mentre i due jolly potrebbero essere Rodrigo Ely e Honda, ma anche Suso.DIFFICOLTA’ NELLE CESSIONI – L’analisi della rosa del Milan porta quindi ad una conclusione importante e palese: per poter arrivare ai tre obiettivi ancora rimasti, cioè Romagnoli, Witsel e Ibrahimovic, i rossoneri dovranno per forza cedere 7/8 giocatori se si vuole davvero tesserare nuovi acquisti. Gli esuberi ci sono e sono anche difficili da piazzare, con l’aggravante che ognuno di loro cerchi disperatamente di convincere Mihajlovic a dargli un chance.Non sarà facile dunque snellire una rosa fin troppo larga, ma operazioni alla El Shaarawy sono sempre dietro l’angolo e le sorprese, in questo mercato, non mancheranno di sicuro. Staremo a vedere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy