HONDA THE KILLER: NON SBAGLIA UN COLPO. IL MILAN HA IL SUO TOP PLAYER

HONDA THE KILLER: NON SBAGLIA UN COLPO. IL MILAN HA IL SUO TOP PLAYER

Commenta per primo!

Keisuke Honda (fonte foto: www.101greatgoals.com)
Keisuke Honda (fonte foto: www.101greatgoals.com)
“Ne arriva uno forte” disse Adriano Galliani alla presentazione di Casa Milan nell’ultima estate. Tutti pensavano a Cerci, a Lamela o a qualche altro fantomatico nome esotico. Ma il mistero è stato svelato nelle scorse settimane e ribadito ieri: “Abbiamo dato indietro il fratello scarso di Honda e ci hanno dato quello vero”. E’ lui il top player di questo Milan: Keisuke Honda. Il giapponese si è ritagliato uno spazio importante dopo sei mesi bruttissimi nel Milan di Allegri prima e Seedorf poi. Ora il Milan di Inzaghi è suo. Colpisce la sua freddezza, sia in campo che fuori. Agli occhi dei tifosi e degli addetti ai lavori è una persona fredda, che non fa traspirare le proprie emozioni; ed è altrettanto glaciale in campo: nessuna emozione davanti al portiere, e la cosa sta facendo la fortune del Milan e di Honda.6 gol in 7 partite, nessuno meglio di lui in Italia. Al suo fianco ci sono Callejon e Tevez, due giocatori che hanno militato in squadre come Real Madrid e Manchester United e City. Nella partita di ieri, contro il Verona, è andato al tiro 3 volte: due sono finiti in rete, uno è stato parato. 100% di efficacia: ogni volta che tira becca la porta. Non solo nella partita di ieri, ma andando a ritroso, leggendo i dati si rimane folgorati: 11 tiri fatti, 5 gol; 4 tiri fuori dallo specchio, due parati. Nella partita contro la Juventus l’unico tiro in porta è stato il suo, e solamente un super Gigi Buffon gli ha negato la gioia del gol. Ora è vicino al suo record di gol in una stagione: 8 reti nel campionato russo. Ah, in Russia fece più assist che gol, 29 contro 28. Se iniziasse anche in Italia…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy