GOL E RISCOSSA: RAMI VUOLE DIVENTARE IL PERNO DELLA DIFESA ROSSONERA

GOL E RISCOSSA: RAMI VUOLE DIVENTARE IL PERNO DELLA DIFESA ROSSONERA

Andrea Poli e Adil Rami esultano per il gol contro il Cesena - fonte www.sportsmole.co.uk
Andrea Poli e Adil Rami esultano per il gol contro il Cesena – fonte www.sportsmole.co.uk
Nonostante il punto raccolto contro il Cesena non possa certo soddisfare il Milan, buone notizie per Inzaghi sono arrivate dal reparto arretrato: in difesa i rossoneri hanno subito poco e, come sottolineato dallo stesso tecnico, è stata prestata particolare attenzione alle palle inattive, tallone d’Achille della squadra nell’ultima uscita contro l’Empoli. Dal reparto arretrato poi è arrivata la gioia del gol, proprio su calcio piazzato, da un giocatore che recentemente era apparso ai margini del progetto.Tornato titolare dopo la sconfitta contro la Juventus, Adil Rami ha incornato perfettamente un corner di Honda e battuto un superlativo Leali, regalando il pareggio ai rossoneri. Il francese però non ha messo in mostra solo il proprio potenziale aereo, bensì si è dimostrato roccioso in fase di copertura, efficace negli uno contro uno e solido anche quando la squadra è rimasta in inferiorità numerica per l’espulsione di Zapata. Anche contro la Juventus Rami aveva fornito una prestazione più che sufficiente, e dopo la gara di Cesena si sono moltiplicate le perplessità nei tifosi del Milan circa il suo mancato utilizzo contro l’Empoli. Per stessa ammissione del giocatore però, Adil è ancora in ritardo di condizione, sia fisica che mentale, e ha bisogno di più tempo per arrivare al top della forma: sembrerebbero dunque smentite le voci che volevano Inzaghi non convinto delle doti del transalpino, finito dunque indietro nelle gerarchie di Superpippo. Non sembra inverosimile poi che Rami non sia ancora al 100%: vista l’imponente stazza (oltre 190 cm per più di 90 kg di peso), il fisico del centrale ha bisogno di più tempo rispetto a giocatori brevilinei per ingranare, proprio come un diesel. Anche nelle prime uscite della scorsa stagione infatti il difensore era apparso lento e macchinoso, per diventare poi col tempo un titolare inamovibile di Seedorf.L’obiettivo di Adil è proprio questo: tornare il perno della difesa rossonera. Un obiettivo ambizioso e che carica i tifosi, tuttavia Rami deve fare i conti con una folta concorrenza. Inzaghi infatti considera Alex l’unico vero titolare della retroguardia e quando il brasiliano è in perfette condizioni una delle due caselle risulta già occupata; Bonera e Zapata poi hanno già incassato il gradimento di Superpippo, mentre Mexes e Zaccardo sembrano ormai molto indietro nelle gerarchie del Mister. Rami dunque sarà quasi certamente sempre in competizione con il colombiano e con il veterano Bonera per un posto da titolare, una sana concorrenza che potrà stimolare il gigante francese a dare il meglio per vestire quella maglia per la quale ha già lottato quest’estate.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy