Gattuso pensa a Laxalt: Diego, è il momento di stupire

Gattuso pensa a Laxalt: Diego, è il momento di stupire

Domenica contro il Cagliari Diego Laxalt potrebbe partire titolare per la prima volta da quando è sbarcato in rossonero: è l’occasione giusta per l’ex Genoa

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Oggi sono arrivano notizie importanti da Milanello. In vista della ripresa del campionato e con tutti i giocatori della rosa rientrati dai rispettivi impegni con le Nazionali, Rino Gattuso ha potuto lavorare a pieno regime in vista di Cagliari-Milan, partita delicata e da non sbagliare assolutamente. Le novità, a quanto pare, sono soprattutto in difesa dove il tecnico calabrese ha provato una formazione titolare che prevedeva Mattia Caldara in coppia con Alessio Romagnoli e sulla fascia sinistra Diego Laxalt al posto del fin qui ottimo Ricardo Rodriguez. Lo svizzero è tra le note più liete in questo inizio di stagione, eppure domenica potrebbe accomodarsi in panchina per far spazio all’ex Genoa. Una scelta, questa, che se venisse confermata darebbe in maniera chiara e inequivocabile un segnale importante a tutto il mondo rossonero: quest’anno, finalmente, dalle parti di Milanello le alternative di qualità non sembrano mancare e Rino Gattuso ora è finalmente libero di fare un turnover più efficace e ragionato, senza ricorrere sempre e comunque ai soliti noti.

Oltre a questo aspetto, poi, c’è quello che riguarda personalmente Laxalt che avrebbe la prima vera grande opportunità dell’anno per mettersi in mostra e ritagliarsi uno spazio importante in ruolo che ancora non gli appartiene del tutto. Il giocatore uruguaiano infatti, ha doti spiccatamente offensive e di grande corsa e si trova maggiormente a suo agio come quinto nel 3-5-2, senza dimenticare che in carriera è stato utilizzato anche come ala. A questo Milan serve più spinta sugli esterni, e serve soprattutto a Gonzalo Higuain, ancora a caccia del suo primo gol in campionato e un giocatore con le attitudini e le qualità di Laxalt potrebbe far fare un salto di qualità a tutta la squadra, oltre che servire il pallone giusto al “Pipita”. Cagliari diventa quindi uno snodo fondamentale nella stagione di Diego, chiamato a stupire, per conquistare il Milan e permettere al “Diavolo” di fare un ulteriore passo in avanti verso la qualificazione alla prossima Champions League, obiettivo concreto, ma non semplice da raggiungere.

++ Guarda Gratis per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy