FOCUS PM – PRIMAVERA: IL MOMENTO D’ORO DI VASSALLO, E’ LUI L’ARMA IN PIU’ DEL MILAN

FOCUS PM – PRIMAVERA: IL MOMENTO D’ORO DI VASSALLO, E’ LUI L’ARMA IN PIU’ DEL MILAN

Andrea Vassallo, attaccante della Primavera del Milan - fonte www.tuttomercatoweb.com
Andrea Vassallo, attaccante della Primavera del Milan – fonte www.tuttomercatoweb.com
La Primavera del Milan continua a far sorridere i tifosi e gli addetti ai lavori. La squadra allenata da Cristian Brocchi infatti ha conquistato i favori della critica grazie a una straordinaria organizzazione nel gioco e una grande solidità difensiva: al di là della sconfitta contro l’Inter, i rossoneri non hanno subito altre battute d’arresto, eccezion fatta per il pareggio esterno contro l’Udinese (un peccato, ma un buon punto contro la formazione che lo scorso anno ha eliminato proprio il Diavolo nei playoff per accedere alla fase finale del campionato).Uno dei trascinatori indiscussi di questa squadra è Andrea Vassallo, attaccante classe ’97. Il bomber non è partito come uno dei giocatori più quotati del Milan, ma nelle ultime uscite ha dimostrato a suon di gol e prestazioni superlative di essere un’arma in più per Brocchi. Nelle ultime 4 partite Vassallo ha infatti messo a segno ben 6 reti (1 contro Hellas Verona e Udinese, due doppiette contro Cagliari e Cesena) contribuendo in maniera decisiva alla conquista di almeno 6 punti sui 10 conquistati (complessivamente sono 7 in campionato, ndr). Di testa, di rapina e di classe, Andrea riesce a realizzare in qualunque modo e non solo, aiuta notevolmente la squadra sia nella fase di uscita col pallone sia in fase di copertura, garantendo un pressing asfissiante già nella trequarti avversaria. La sua straordinaria verve è riuscita ad oscurare anche fenomeni del calibro di Mastour: nelle ultime gara infatti anche Hachim ha giocato con la Primavera, ma la scena è stata conquistata tutta dall’attaccante milanista e milanese di nascita.Cutrone, Vido, Fabbro % co. sono avvisati: Vassallo c’è, e non ha intenzione di farsi da parte. La concorrenza davanti dunque sarà sana e serrata, un problema di abbondanza che può certo far sorridere Mister Brocchi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy