FOCUS PM: NIANG CHI SI RIVEDE. DA PRIMA PUNTA FUNZIONA ECCOME

FOCUS PM: NIANG CHI SI RIVEDE. DA PRIMA PUNTA FUNZIONA ECCOME

Mbaye Niang (fonte foto: www.calcionews.24.com)
Mbaye Niang (fonte foto: www.calcionews.24.com)
Mercoledì sera contro il Genoa gli uomini di Inzaghi si ritroveranno come avversario M’Baye Babacar Niang. Il franco-senegalese, protagonista del 3° posto rossonero nel 2013, ha trovato poco spazio nella prima parte di stagione, venendo ceduto in prestito al Genoa, e sotto la guida di Gasperini ha cominciato ad andare a segno con continuità (4 gol in 10 gare). Ciò è anche dovuto al fatto che ha iniziato a giocare come prima punta (in un attacco a tre), ruolo inedito fino a 4 mesi fa; infatti, fino a quel momento Niang era stato utilizzato come seconda punta, come ala sinistra e come ala destra.A Genova ha cominciato a giocare come centravanti (in alcune partite è stato anche schierato sulle fasce) e il suo rendimento è cresciuto di partita in partita, segnando la sua prima doppietta in Serie A contro il Verona. L’arrivo di Niang non ha stravolto gli schemi di Gasperini, nonostante il contemporaneo arrivo di Borriello dalla Roma, e ha continuato a far parte del progetto rossoblu. Sabato a Udine la difesa milanista ha confermato (per l’ennesima volta) le proprie pecche, soprattutto sulle fasce (in occasione del 2-0) e Inzaghi dovrà attuare qualche correzione se vorrà fermare le giocate del tridente d’attacco genoano.La seconda parte di stagione ha rigenerato un calciatore di cui sembravano essersi smarrite quelle qualità che lo avevano messo in mostra all’età di 18 anni, rigenerandolo sia atleticamente che tecnicamente; a fine campionato, salvo sorprese, tornerà a Milano e la dirigenza milanista (attuale o nuova?) spera di averlo a disposizione per farlo diventare un punto di riferimento nel Milan del futuro, nel tentativo di imitare il lavoro che la Juventus ha fatto con Pogba.Stefano Sette

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy