FOCUS PM: MONTOLIVO PLAYMAKER, UN FIASCO

FOCUS PM: MONTOLIVO PLAYMAKER, UN FIASCO

Riccardo Montolivo (fonte foto: www.goal.com)
Riccardo Montolivo (fonte foto: www.goal.com)
La Primavera di Filippo Inzaghi aveva un marchio di fabbrica: un centrocampista tecnico davanti alla difesa per impostare il gioco (Cristante e Modic ad esempio). Riccardo Montolivo, non è un mistero, ha sempre dato il meglio di sé davanti alla difesa come vertice basso del centrocampo. Ieri, complice l’assenza di Nigel De Jong, è andato in scena quello che doveva essere un matrimonio perfetto nella mente di Inzaghi, Montolivo e staff tecnico del Milan: il Capitano davanti alla difesa, per dare quella qualità al gioco tanto invocata e mai vista.Peccato che in campo le cose siano andate in maniera decisamente diversa. Innanzitutto la fase difensiva, dove l’assenza di Nigel De Jong si è sentita eccome. La Lazio ha sfondato la linea difensiva rossonera con una continuità imbarazzante. Le verticalizzazioni della squadra di Pioli saltavano sistematicamente il centrocampo rossonero, come se non bastasse poi il centrocampo del Milan, non solo Montolivo ma anche i compagni di reparto, faticava non poco sugli inserimenti dei centrocampisti avversari e la doppietta di Marco Parolo è li a dimostrarlo.C’è poi la fase offensiva, si parlava di qualità da ritrovare, di trame da tessere, ma pallonetto per Menez nel primo tempo a parte, il Milan non ha creato nulla e con nulla intendiamo davvero nulla. Un tiro in porta, quello del gol, in tutta la partita, pochissime azioni offensive, quasi nessuna scaturita dai piedi di Montolivo che però un’assist lo ha fatto…ma a Miro Klose che ha intercettato un inopinato retropassaggio del Capitano rossonero verso Mexes, recuperata palla il tedesco si è involato e ha freddato un incolpevole Diego Lopez.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy