FOCUS PM, MIHAJLOVIC: IL DURO CHE HA FATTO INNAMORARE IL MILAN

FOCUS PM, MIHAJLOVIC: IL DURO CHE HA FATTO INNAMORARE IL MILAN

Commenta per primo!

Sinisa Mihajlovic, tecnico blucerchiato (Fonte foto: www.goal.com)
Sinisa Mihajlovic, tecnico blucerchiato (Fonte foto: www.goal.com)
Questa sera la Sampdoria di Sinisa a Mihajlovic affronterà il Milan a San Siro. La partita di questa sera potrebbe essere l’ultima da avversario del Milan, infatti la società rossonera è rimasta stragata dall’allenatore blucerchiato e non si esclude un suo arrivo sulla panchina milanista nel prossimo anno. Il contratto con la società genovese scade a Giugno  e i segnali che arrivano adesso non sembrano lasciare spazio ad un eventuale rinnovo.La carriera da allenatore: Mihajlovic inizia la sua carriera da allenatore come tecnico in seconda di Mancini nell’Inter dal 2006 al 2008, lasciando l’incarico dopo l’approdo d  Mourinho sulla panchina nerazzurra. Dal 3 novembre 2008 diventa alleantore del Bologna, ma l’esperienza non è proprio esaltante e viene esonerato. Nel Dicembre del 2009 subentra a Giuseppe Atzori e diventa allenatore del Catania, portandolo ad una salvezza tranquilla e permettendo alla società etnea di fare il record di punti in Serie A per la squadra siciliana(45). A fine campionato si dimette dall’incarico. Il 3 Giugno 2010 la Fiorentina annuncia di averlo ingaggiato per il dopo Prandelli. Il primo anno, la squadra viola si piazza al nono posto e rimane alla Fiorentina anche l’anno successivo, quando però viene esonerato. Nella carriera di Sinisa c’è stata anche una nazionale, la sua Serbia che lo ingaggia nel nel 21 Maggio 2012, non riesce però a c’entrare la qualificazione per il Mondiale del 2014 e si dimette dopo 7 vittorie, 8 sconfitte e 4 pareggi. Torna in Italia, col campionato ormai iniziato siede sulla panchina della Sampdoria ,ottiene 36 punti in 26 partite e la squadra blucerchiata occupa il dodicesimo posto. Attualmente è ancora allenatore della Sampdoria e si gioca l’Europa League nelle zone alte della classifica, il suo contratto scade a Giugno e molto probabilmente  non lo rinnoverà.Sinisa è un allenatore grintoso e ha una grande capacità di motivare i calciatori e riesce a ottenere da ognuno di loro il massimo. E’ un senza peli sulla lingua e molto rigido che non perdona facilmente i colpi di testa dei propri calcaitori, infatti aveva messo da parte per un allenamento saltato anche un certo Samuel Eto’o, caso rientrato solo con l’intervento del presidente Massimo Ferrero.Aspetto tattico: L’idea di Mihajlovic è sempre quella di far giocare la propria squadra con un’ unica idea di gioco e di non dover snaturare i propri calciatori in base all’avversario. Uno dei principi dell’ idea di calcio di Mihajlovic è quella di costruire una manovra “limpida” e di arrivare alla metà campo avversaria partendo dalla difesa e non scaricare subito la palla sull’attaccante. Non è attaccato ai modulo e ritiene che la cosa fondamentale sia la testa e le idee. Vuole una squadra aggressiva, che subito dopo aver perso il possesso palla rimanga alta e recuperi immediatamente la palla. Anche dal punto di vista difensiva Mihajlovic vuole una squadra compatta e infatti la distanza tra difesa e centrocampo è spesso minima. Nonostante adesso la Sampdoria stia riscontrando qualche difficoltà rispetto alla prima parte di campionato, l’ex tecnico di Fiorentina e Catania ha il merito di aver dato un’identità di gioco alla propria squadra. Un grande allenatore che unisce aggressività ad intelligenza tattica, sicuramente pronto per una squadra di alto livello. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy