FOCUS PM – HIGUAIN, IL CENTRAVANTI CHE SERVIREBBE AL MILAN

FOCUS PM – HIGUAIN, IL CENTRAVANTI CHE SERVIREBBE AL MILAN

Gonzalo Higuain, attaccante del Napoli - fonte www.calcio.fanpage.it
Gonzalo Higuain, attaccante del Napoli – fonte www.calcio.fanpage.it
Mancano ormai poche ore a Milan-Napoli, posticipo della 15° giornata della Serie A Tim. La caldissima partita di San Siro sarà importante per valutare le condizioni delle due squadre, che hanno vissuto un avvio di stagione complicato e ora sono costrette a fare risultato per restare in corsa per il terzo posto, con la possibilità di rosicchiare punti a Sampdoria e Genoa (rispettivamente pari con la Juventus e sconfitta contro la Roma). Tante le sfide nella sfida, a partire dall’attacco: inceppato e dipendente da Menez quello dei rossoneri, vivace (il migliore del campionato) e ricco di protagonisti quello partenopeo.L’uomo di punta della formazione di Benitez è indubbiamente Gonzalo Higuain, punta di diamante di un meccanismo ben oleato e letale. Arrivato nell’estate del 2013 per la cifra monstre di 37 milioni di euro, El Pipita è stato chiamato a riempire il vuoto lasciato dalla partenza di Edinson Cavani e nella prima stagione il suo impatto è stato decisivo: 17 gol in campionato (24 complessivi in stagione) e 7 assist (12 complessivi) che hanno contribuito in maniera importante al raggiungimento dei preliminari di Champions League. Quest’anno si è registrata una leggera flessione nelle prime 7 giornate, ma dall’8° in poi Higuain si è sbloccato ed è tornato ai suoi livelli: le reti in Serie A per ora sono 7 con 3 assist (complessivamente con Europa League e preliminari CL sono 10 gol e 4 assist).Non bastano però i numeri a fotografare l’importanza del Pipita nella manovra del Napoli. L’argentino infatti fa anche tanto ‘lavoro sporco’, come si suol dire, per la squadra: è il primo a portare pressing feroce sui difensori avversari e si abbassa molto per prendere palla e far salire i compagni; non si risparmia nei contrasti e riesce a conquistare molti falli importanti. Letale, veloce e tecnico, Higuain incute già timore ai rossoneri, preoccupati anche di non avere una valida controparte nella propria rosa: Menez ha un altro stile di gioco, Torres sta deludendo e Pazzini non sta trovando spazio. Al Milan manca proprio un giocatore con le caratteristiche di Gonzalo, un pezzo da 90 capace di svoltare da solo le partite con una giocata di fino o una di rapina, un centravanti mobile in gradi di dare profondità e attaccare gli spazi con efficacia. El Nino e il Pazzo studiano e questa sera potrebbero già cercare di far ricredere i detrattori e vincere la loro sfida personale con El Pipita.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy