FOCUS PM – DIFESA: BISOGNA SFOLTIRE E TROVARE CERTEZZE

FOCUS PM – DIFESA: BISOGNA SFOLTIRE E TROVARE CERTEZZE

Mexes, Bonera e Alex (eurosport)
Mexes, Bonera e Alex (eurosport)
La stagione appena conclusa impone una serie di riflessioni che vanno ad intrecciarsi tra campo e strategie di mercato andando a coinvolgere un po’ tutti i reparti che, é opinione tanto diffusa quanto ineccepibile, devono essere rinforzati pesantemente in sede di campagna acquisti.49 gol subiti nello scorso campionato, 50 gol subiti nel campionato appena concluso é lo score tutt’altro che invidiabile messo insieme dalla difesa.Ovviamente si potrebbero aprire molte discussioni sul fatto che l’equilibrio difensivo sia comunque funzione di un equilibrio piú generale che la squadra non ha avuto, che la difesa debba essere maggiormente protetta dal centrocampo e che gli attaccanti debbano essere i primi a sacrificarsi in fase difensiva per garantire maggiore copertura ma una riflessione mirata solamente sul reparto difensivo é doverosa.Limitandosi solamente al campionato conclusosi meno di una settimana fa, molti sono stati gli equivoci e gli errori che hanno portato la squadra a subire ben 50 gol: reparto sofraffolato e mancanza di certezze sono gli aspetti che balzano subito all’occhio della critica e su cui é d’obbligo porre rimedio.In questa stagione i rossoneri, infatti, hanno avuto in rosa la bellezza di ben 12 difensori, molti dei quali mediocri o, quanto meno, non da Milan.Non sono bastati i vari: Abate, Albertazzi, Alex, Antonelli, Bocchetti, Bonera, De Sciglio, Mexes, Paletta, Rami, Zaccardo e Zapata per assicurare soliditá all’intero reparto e per porre le basi di una squadra solida e difficile da perforare. Sulle fasce si sono alternati Abate, De Sciglio, Antonelli e si sono adattati Bonera, Bocchetti e Zaccardo ma nessuno é riuscito ad imporsi e convincere al 100%. Ancor più negativo è stato il rendimento dei centrali: basti pensare che dopo 38 partite nessuno è riuscito a capire quale fosse la coppia titolare. Alex è entrato ed uscito dall’infermeria per tutto l’anno; Mexes ha iniziato la stagione da separato in casa salvo poi diventare quasi indispensabile da Novembre in poi e scomparire nuovamente dai radar nell’ultimo mese di stagione; Rami ha iniziato l’anno da titolare ma ben presto è entrato in contrasto con l’allenatore e pian piano è scivolato sempre più indietro nelle gerarchie; Paletta, arrivato a fine Gennaio dal Parma, è stato forse il meno peggio come rendimento complessivo mentre Zapata ha collezionato la miseria di 13 presenze tra campionato e Coppa Italia.A prescindere dai singoli nomi, la fotografia che ne esce è quella di un reparto sovraffollato ma di scarsa qualità e, per ricostruire una squadra competitiva, è necessario fare un po’ di pulizia; bisogna quindi sfoltire la rosa dei difensori, anche se non sarà facile perché altrimenti diventerebbe impossibile fare nuovi innesti.L’unico che sembra avere un po’ di mercato, soprattutto in Francia, è Rami mentre Zapata potrebbe essere richiesto in Italia ed in Spagna; Zaccardo dovrebbe accontentarsi di squadre di secondo piano; vanno a scadenza di contratto, invece, Abate, Bonera e Mexes e, al momento, solamente i primi due sembrano essere vicini alla riconferma.Immaginandoci il Milan della prossima stagione, tutti sono concordi nel ritenere che la squadra abbia bisogno di almeno un (se non addirittura due) difensore di grandissimo spessore e grandissima qualità in grado di comandare il reparto e far ripartire l’azione.Le stagioni passate insegnano che è meglio puntare sulla qualità che sulla quantità e tutti si augurano di vedere un’inversione di tendenza a partire già dalle prossime settimane.Gaetano De Pippo  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy