FOCUS MONTELLA – MILAN, TI COSTRUISCO COSI’

FOCUS MONTELLA – MILAN, TI COSTRUISCO COSI’

Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina (Fonte: forzaitalianfootball.com)
Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina (Fonte: forzaitalianfootball.com)
Negli ultimi giorni, la panchina del Milan è nel mezzo di diverse voci di mercato, con molti allenatori che, per un motivo o per un altro, ogni giorno si alternano nella pole virtuale alla successione di Inzaghi. Montella, Sabella, Klopp, Sarri, chi più ne ha, più ne metta.Il nome che stuzzica di più i tifosi, anche per il suo modo di far giocare la squadra e il suo essere italiano, è quello di Vincenzo Montella, attuale allenatore della Fiorentina. Tralasciando le notevoli difficoltà economiche che separano il tecnico campano dall’arrivo a Milanello (clausola rescissoria e stipendio), proviamo a dare uno sguardo a quello che potrebbe essere il Milan di Montella.I due principali schieramenti che l’ex attaccante di Sampdoria e Roma predilige, sono il 4-3-3 e il 3-5-2.Con il primo schema, molto simile a quello che sta utilizzando spesso Inzaghi quest’anno, il Milan cambierebbe non solo negli uomini ma anche nell’applicazione e nello stare in campo. Montella vuole pressing, velocità, gioco a due tocchi, cose che attualmente al Milan, con questi uomini è obiettivamente difficile da ottenere. Il Milan di Montella potrebbe giocare con un fulcro di gioco dai piedi buoni in mezzo al campo, e due mezzali abili negli inserimenti. Possibile la conferma di Poli e Montolivo in mezzo, necessario però l’arrivo di un grande giocatore capace di dettare i tempi di gioco alla squadra. Baselli e Valdifiori i nomi già accostati al club rossonero che potrebbero fare proprio il caso del Montella milanista. Giocare con i tre davanti, potrebbe far confermare il trio Menez-Destro-Cerci, anche se i dubbi sull’attaccante ex Roma rimangono. Montella a Firenze ha giocato spesso anche senza l’attaccante boa, ma con il falso nueve. Quindi lo spostamento in mezzo di Menez, potrebbe portare al rilancio di El Shaarawy.Lo schieramento con i tre dietro, invece, potrebbe essere una vera e propria rivoluzione in quel di Milanello. Non si gioca così, infatti, dai tempi di Zaccheroni a parte qualche volta in spezzoni di gara o a partita in corso. Al Milan dietro potrebbero giocare Paletta-Alex-Bocchetti o Rami, ma anche Zapata potrebbe avere le sue chance. Nei cinque di centrocampo, i lati esterni dovrebbero essere di Abate e Antonelli, mentre in mezzo Poli e Montolivo, dovranno essere affiancati da un cervello di centrocampo. In avanti, con le due punte, poco spazio per Cerci e Honda, mentre davanti i posti se li giocherebbero Destro-Niang(al rientro) e Menez-El Shaarawy.Ma tutto questo, per ora , sembra solo fantacalcio o fantapanchina. Fatto sta che il tifoso rossonero aspetta la gaa di domani sera con impazienza per avere un po’ di più le idee chiare. Chi sarà il futuro allenatore del Milan?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy