FOCUS MERCATO 2015: ATTACCO, CHI ARRIVA E CHI PARTE

FOCUS MERCATO 2015: ATTACCO, CHI ARRIVA E CHI PARTE

 Jesús Fernández Sáez, detto Suso (fonte foto: liverpoolecho.com)
Jesús Fernández Sáez, detto Suso (fonte foto: liverpoolecho.com)
Calciomercato sempre vivo in casa Milan. E’ in attacco che si concentrano il più gran numero di voci relative a possibili nuovi innesti e possibili partenze nella rosa rossonera.PARTENZE – Il reparto avanzato del Milan annovera, allo stato attuale delle cose, ben 7 elementi: Fernando Torres, Pazzini, El Shaarawy, Menez, Honda, Niang e Mastour. Sono soprattutto due gli elementi più in bilico per il mercato sia di gennaio che di giugno, cioè Pazzini e Niang. L’attaccante italiano non riesce a trovare continuità di utilizzo e quindi di rendimento e, da quando è in rossonero, ha giocato davvero poco rispetto alle proprie possibilità. Pazzini va in scadenza a giugno e ancora non ci sono abboccamenti per il rinnovo del contratto. La domanda che sorge spontanea, come diceva Lubrano, è la seguente: ci sarà il rinnovo, verrà ceduto a gennaio o andrà in scadenza? Ci sono stati dei rumors che volevano la Lazio interessata all’attaccante di Pescia, ma poi in estate non si è fatto più nulla. Il Milan potrebbe anche decidere di cederlo a gennaio, cercando di ricavarci qualcosa per evitare di perderlo poi a zero a giugno. Ma sostituire uno come Giampaolo non è semplice: ogni volta che è stato chiamato in causa, Pazzini ha sempre risposto presente, dimostrandosi di essere un grande professionista e un uomo squadra. Il Milan deve dunque fare una scelta. Come deve farla anche su Niang. Venti anni, arrivato come il super talento del calcio francese, non ha mai convinto a pieno. Un carattere difficile e dei piedi non ancora finissimi, ma con un gran potenziale. Rientrato dal prestito al Montpellier, è stato trattenuto in rosa nel mercato estivo per le sue doti di versatilità, dopo un buon precampionato, praticamente non è stato più schierato da mister Inzaghi. Inserito in tanti possibili scambi di mercato, prima col Torino e poi col Genoa, la società di via Aldo Rossi, deve scegliere se puntare ancora su Niang e darlo in prestito, oppure cederlo in maniera definitiva.Sono queste due, dunque, le uniche possibili partenze dalla rosa del Milan tra gennaio e giugno, dato che le voci su un addio di El Shaarawy sembrano proprio fantamercato.ARRIVI – Dando per scontato dunque le partenze di Pazzini e Niang, e confermati Torres, Menez, El Shaarawy e Honda, con Mastour a fare da apprendista, al Milan servirebbe una punta centrale capace di sostituire all’occorrenza Torres e una punta esterna per completare il reparto, data la retrocessione a centrocampo di Bonaventura e Saponara. L’arrivo dello spagnolo Suso dal Liverpool, considerato ormai sicuro tra giugno e gennaio, completerebbe lo scacchiere rossonero per ciò che riguarda gli attaccanti esterni. Altri nomi sono stati accostati al Milan, come i giovani Vadalà, Villalba, Suarez e Kramaric. Grandi talenti in prospettiva, da anticipare la concorrenza per riuscire a portarli a Milanello. Taarabt potrebbe tornare, ma il marocchino sembra sempre un seconda o una terza scelta. Sneijder del Galatasaray sarebbe la pazza idea, mentre Zaza la scommessa e Shaqiri il sogno.Tante idee in cantiere per il mercato del futuro del Milan, ma per ora ci si gode la grande stagione di Honda e Menez, e si aspetta l’esplosione di Torres e il ritorno di El Shaarawy. Perchè, se tutto va come deve andare, l’attacco sarà l’ultimo problema della dirigenza rossonera. Le bocche di fuoco ci sono e sono molte, ma in caso di una buona opportunità, rispettando sempre i vincoli di budget e ingaggio, la società non si tirerà indietro. Tutto ovviamente dipenderà dall’andamento stagionale e della qualificazione o meno alla prossima Champions League, che potrebbe schiudere tantissime porte al Milan. Per tornare a sognare. Per tornare a vincere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy