FIORENTINA-LAZIO E INTER-NAPOLI: MILAN, COL VERONA PROVE DI ALLUNGO

FIORENTINA-LAZIO E INTER-NAPOLI: MILAN, COL VERONA PROVE DI ALLUNGO

Abate, Honda, Alex, e De Sciglio esultano per un gol del Milan - fonte www.acmilan.com
Abate, Honda, Alex, e De Sciglio esultano per un gol del Milan – fonte www.acmilan.com
Domenica pomeriggio il Milan sarà chiamato ad affrontare il Verona, squadra allenata da Mandorlini. Una trasferta impegnativa per gli uomini di Inzaghi, proprio in quella Verona dove esattamente venti anni fa, grazie ai 13 gol siglati in stagione, prese vita il nomignolo dell’attuale tecnico rossonero, quel soprannome che lo accompagnò durante la sua gloriosa carriera da calciatore: SuperPippo.Dopo una rete siglata dall’allora poco più che ventenne Inzaghi contro il Padova, dalla curva del Bentegodi infatti comparve uno striscione raffigurante il simpatico personaggio della Disney, rigorosamente vestito di gialloblù: così ebbe origine uno degli eroi più amati di sempre dal popolo milanista.Tuttavia la partita contro il Verona, abbandonando i sentimentalismi dovuti ai trascorsi storici del mister piacentino, assume particolare importanza soprattutto se ci si sofferma ad osservare il programma della settima giornata di campionato. I tre punti derivanti da un successo potrebbero infatti valere doppio considerando il calendario e focalizzando l’attenzione su due delle altre sfide della domenica: Fiorentina-Lazio e Inter-Napoli. Le principali avversari del Milan per il terzo posto si affronteranno tra loro e inevitabilmente qualcuno perderà dei punti preziosi.Vincere a Verona vorrebbe quindi dire allungare in classifica diverse concorrenti dirette all’ambito piazzamento Champions ed Inzaghi certamente farà di tutto per non lasciarsi sfuggire questa ghiotta occasione. Tuttavia c’è da fare i conti con la squadra avversaria. I ragazzi di Mandorlini giocano un buon calcio, gli undici punti in classifica (così come quelli conquistati dal Milan ) ne sono la prova, e faranno certamente il possibile per ostacolare i piani del mister rossonero.E’quindi necessario che gli uomini di Inzaghi scendano in campo con le giuste motivazioni, con quella determinazione e quella fame agonistica fondamentali per aggiudicarsi l’intera posta in palio. Verona, come anticipato, fu il trampolino di lancio per la carriera da calciatore di Inzaghi, destinato poi a diventare il miglior marcatore italiano nelle competizioni europee. A Verona “Pippo” seppe dimostrare tutto il suo valore guadagnandosi l’appellativo di Super: è fondamentale che domenica, chiunque scenda in campo, non sia da meno, magari ricordando che Verona e l’Hellas, per il Milan, sono già state “fatali”…Carmine Perri

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy