EL SHAARAWY-MENEZ: LA NUOVA VIA DI INZAGHI

EL SHAARAWY-MENEZ: LA NUOVA VIA DI INZAGHI

Commenta per primo!

Menez e El Shaarawy festeggiano (gazzetta.it)
Menez e El Shaarawy festeggiano (gazzetta.it)
Pippo Inzaghi non ha ancora trovato un modulo e degli uomini fissi per il Milan. I rossoneri partono sempre con una punta vera per poi cambiare a partita in corso quando si è in difficoltà. Nella partita contro l’Inter, dopo l’ennesima prestazione deludente di Torres, il mister Inzaghi lo ha sostituito varando un attacco ultraleggero con 4 giocatori di movimento: Honda, El Shaarawy, Menez e Bonaventura.  Modulo con il quale il Milan gioca meglio e la manovra è più fluida. Per il gioco attendista che vuole fare Inzaghi, El Shaarawy e Menez sono più adatti.Il Milan che gioca di contropiede punta  tutto sulle accelerazioni di Menez e gli inserimenti di El Shaarawy, cosa che con Torres non si può fare. Menez è un centravanti di manovra ed è abile nel dialogare con i compagni, non rappresenta  la classica punta statica che a tratti diventa un peso.El Shaarawy si rivela sempre fondamentale anche in fase difensiva: spesso arretra fino alla retroguardia, tanto che quando si trova davanti al portiere spesso non arriva in maniera lucida, come è successo domenica contro L’Inter. Il Faraone e Menez, partita dopo partita, si rivelano sempre più importanti per questo Milan. Il francese a volte si ‘innamora’ troppo del pallone, ma sembra l’unico calciatore capace di colpi da fuoriclasse vero come quello a Parma o nel derby. Inzaghi però sembra voler insistere ancora con Torres e anche domenica contro l’Udinese preferirà una punta vera ad un attacco di movimento e dinamicità.Ma la domanda che si pongono i tifosi è: se bisogna insistere con una punta fissa, perchè non lanciare Pazzini? L’ex Samp ha sempre risposto presente e quest’anno ha avuto pochissime chances. La sua pazienza – come quella dei tifosi – sta finendo…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy