DOYEN SPORTS: ECCO IL PARCO GIOCATORI CHE FAREBBE GRANDE IL MILAN

DOYEN SPORTS: ECCO IL PARCO GIOCATORI CHE FAREBBE GRANDE IL MILAN

fonte foto: calciomercato.com
fonte foto: calciomercato.com
Doyen Sports, noto fondo di investimenti maltesi, da qualche settimana è stato accostato più volte al Milan ed, in particolare, alla cordata capitanata da Mr. Bee. In realtà il feeling tra Adriano Galliani e Nelio Lucas, proprietario del suddetto fondo, risale all’estate del 2013 ma la collaborazione saltò in quanto in Italia questo genere di fondi non possono operare. La situazione potrebbe però cambiare qualora la Doyen entrasse a far parte della società e, come testimonia il recentissimo incontro tra Galliani e lo stesso Lucas, diventa sempre più probabile che la collaborazione tra il Milan e la Doyen possa concretizzarsi a prescindere da quale sarà la cordata che entrerà a far parte del Milan. Il fondo potrebbe “prestare” giocatori della propria scuderia, oppure aiutare il Milan nelle trattative con i club che detengono i vari cartellini. Vediamo rapidamente quali sono i profili principali dei giocatori in orbita Doyen (fonte doyenSportss.com): i fiori all’occhiello sono, senza dubbio, Radamel Falcao, Geoffrey Kondogbia e Felipe Anderson.Falcao, prima del trasferimento al Monaco e del grave infortunio al ginocchio, era sicuramente uno dei cinque attaccanti più forti del mondo; la sua valutazione resta comunque alta (circa 40 milioni) nonostante quest’anno, al Manchester United, abbia collezionato solamente 4 gol in 24 presenze: il Milan potrebbe essere una soluzione ideale per il suo rilancio.Kondogbia, centrocampista centrale classe ’93, è un perno fondamentale del Monaco ed è in grado di unire buona qualità ad un’eccellente prestanza fisica ed a grandi doti da corridore: la sua valutazione si aggira intorno ai 14 milioni di euro.Felipe Anderson è esploso quest’anno nella Lazio dopo una prima stagione di ambientamento: esterno offensivo brasiliano, classe ’93, si è imposto nel tridente bianco celeste realizzando 10 gol e fornendo 7 assist nel campionato in corso.Altri profili molto interessanti sono il franco algerino Yacini Brahimi e l’italo tedesco Daniel Caligiuri: entrambi esterni offensivi, si stanno mettendo in evidenza rispettivamente nel Porto e nel Wolsfburg. Brahimi, valutato ben 16 milioni, ha realizzato in stagione 7 gol in campionato e 6 in Champion’s League a cui vanno aggiunti ben 10 assist nelle due competizioni; Caligiuri, valutato al momento solo 5 milioni, è andato a segno 9 volte tra Bundesliga, Coppa di Germania ed Europa League ed ha servito 7 assist.Molti altri sono i calciatori sui quali la Doyen Sports ha effettuato investimenti: tra i difensori possiamo citare Mangala del Manchester City, Rojo in forza ai cugini dello United e Alberto Botìa dell’Olympiacos mentre tra i centrocampisti il più conosciuto è Steven Defour dell’Anderlecht; abbondano invece esterni offensivi ed attaccanti: Ola John del Benfica, Dusan Tadic del Southampton, Leandro Damiao del Cruzeiro e l’ex interista Luc Castaignos del Twente.Chiudiamo sottolineando che la Doyen Sports è molto attiva anche in Brasile, paese in cui detiene il controllo di alcuni dei giovani più interessanti: Daniel Barbosa (classe ’96 attaccante), Geuvanio Santos (classe ’91 attaccante) Lucas Lima (classe ’90 trequartista) del Santos e Marcelo Cirino (classe ’92 esterno offensivo) del Flamengo sono tra i più conosciuti.I nomi, sia per i giocatori già affermati che per quelli in rampa di lancio, sono di buonissimo livello (se non addirittura ottimo) e siccome siamo alle porte di tre lunghissimi mesi di calcio mercato, sognare non costa nulla.Gaetano De Pippo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy