DESTRO, L’ORA DELLA VERITA’: OGGI IL RISCATTO E’ LONTANO

DESTRO, L’ORA DELLA VERITA’: OGGI IL RISCATTO E’ LONTANO

Mattia Destro (fonte foto: calcionews24.com)
Mattia Destro (fonte foto: calcionews24.com)
Mattia Destro, croce e delizia del mercato del Milan.Voluto a tutti costi, cercato, anche disperatamente, con un Galliani che lo è andato a convincere a casa sua. Con Inzaghi che forse in lui vedeva il suo erede: per ora, però, dell’ex bomber ora allenatore, ha solo il numero di maglia. Quella 9 che pesa come un macigno: vittime Pato, Matri e Fernando Torres, per la miseria di 4 reti in 35 gare. Più quella di Destro. Sì, perchè il giovane bomber ex Roma, in 5 gare ha realizzato un solo gol in rossonero e i primi malumori cominciano a farsi sentire. Soprattutto in chiave futura. Destro, infatti, al Milan è in prestito con diritto di riscatto, e la cifra per prenderlo in maniera definitiva si aggira sui 16-18 milioni e, onestamente, sembra davvero troppo alta per il rendimento dell’attaccante marchigiano in maglia rossonera.D’ora in avanti, Destro è chiamato ha tornare il bomber prolifico ammirato a Roma, cioè quel giocatore che segnava quasi un gol ogni due gare. Lui è stato preso per i gol, ed è inutile trincerarsi dietro un “la squadra non gli fornisce palloni giocabili”, perchè ad un giocatore di un certo livello si chiede anche di inventarseli certi gol. O rubarli, o pretenderli. Come faceva Inzaghi. O Weah. Gente che il numero 9 lo faceva risuonare negli altoparlanti di San Siro.E allora, in bocca al lupo, caro Mattia. La Scala del Calcio vuole iniziare a cantare anche il tuo di nome!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy