DESTRO: FUTURO IN BILICO, UN GOL PER FAR RICREDERE MILAN E ROMA

DESTRO: FUTURO IN BILICO, UN GOL PER FAR RICREDERE MILAN E ROMA

Commenta per primo!

Mattia Destro (fonte foto: calcionews24.com)
Mattia Destro (fonte foto: calcionews24.com)
Fino a quattro mesi fa Mattia Destro sembrava destinato a diventare il “salvatore della patria” del Milan, fu accolto a Milano con grande entusiasmo da stampa, società, tifosi, la stessa Roma lo diede in prestito ma non era intenzionata a venderlo, anzi avrebbe voluto riportarlo nella Capitale. Invece cosa è cambiato in soli quattro mesi? Molto, a considerare gli umori dei tifosi milanisti e di entrambe le società che non sono più intenzionate a beneficiare delle prestazioni sportive del giovane attaccante.Come spiegare la rapida quanto inaspettata involuzione? Nel Milan Destro ha avuto il suo spazio e le sue occasioni, ma ha segnato la miseria di due reti, fornendo spesso prestazioni opache ed incolori; il Milan di Inzaghi però non ha mai espresso un gioco brillante, soprattutto non ha mai fornito un gioco consono alle caratteristiche del bomber ex Siena. Anche nei giallorossi Destro aveva trovato poco spazio, nonostante il reparto offensivo della Roma non brilli per prolificità, soprattutto nel giorne di ritorno la Roma ha segnato molto poco e un attaccante come Mattia avrebbe fatto comodo alla causa giallorossa.Proprio domani sera alle 20,45 si gioca Milan-Roma, secondo anticipo del campionato di serie A e valido per la trentacinquesima giornata: la sfida è molto importante per i capitolini che sono in piena corsa per il secondo posto che vale l’accesso diretto ai gironi di Champions League proprio contro i cugini, mentre per il Milan – che occupa il decimo posto in classifica – è una partita che vale più per l’onore e l’orgoglio, considerando che il sesto posto è ormai irraggiungibile (dista 8 punti e mancano solo 4 partite al termine del campionato).Nel match di domani se Destro dovesse segnare, potrebbe far ricredere il Milan e la Roma sul suo futuro, che sembra lontano sia dal capoluogo lombardo che dalla Capitale, ma il bomber sembra il lontano parente del giocatore ammirato nel Siena qualche anno fa e nel primo anno alla Roma, che sia un problema più psicologico o più fisico? Solo il campo potrà dare le risposte giuste anche se il responso sembra già segnato, ovvero Destro già rappresenta una delle tante giovani promesse del calcio italiano definitivamente e tristemente tramontate.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy