CLASSIFICA, IL MILAN VEDE L’EUROPA: CON LA SAMP OCCASIONE D’ORO

CLASSIFICA, IL MILAN VEDE L’EUROPA: CON LA SAMP OCCASIONE D’ORO

Sinisa-Mihajlovic-e-Filippo-InzaghiQuarta vittoria in campionato del 2015 rossonero, la prima in trasferta da ottobre e per di più ottenuta contro una squadra che non lotta per non retrocedere e, cosa più importante, seconda vittoria consecutiva per il Milan: non accadeva in campionato da più di un girone, con la doppia vittoria sulle veronesi. Basterebbero solo questi dati per augurare, finalmente e contro ogni più rosea aspettativa, una felice Pasqua al mondo rossonero.BAROMETRO TENDENTE AL BEL TEMPO – Se, come da tradizione, la Pasqua degli italiani sarà bagnata da pesanti piogge da Nord a Sud, la vigilia di festa ha portato buone notizie assieme ai tre punti di Palermo: in un colpo solo, infatti, i rossoneri hanno recuperato ben tre punti a Napoli e Sampdoria, attualmente occupanti il sesto e il quinto posto. Se il Napoli (47), ormai in caduta libera di risultati ma non di prestazioni, è tornato sotto il Vesuvio a stomaco vuoto dopo lo 0-1 dell’Olimpico di Roma (56), la Sampdoria (48) esce con le ossa rotte dal posticipo dell’apericena pre-pasquale: 2-0 al Franchi per la Fiorentina (49) che opera il doppio sorpasso in classifica.In tutto questo, gode il Milan (41), che vede il distacco dalla zona Europa League ridursi leggermente: sei punti per i preliminari di Europa League, sette per i gironi (quarto e quinto posto, vincitrice di Coppa Italia permettendo). Resiste nella rincorsa anche il Torino (42), che espugna l’Atleti Azzurri d’Italia e inguaia l’Atalanta (26) ora quart’ultima.IN VETTA SI CORRE, IN CODA SI LOTTA – Se la corsa all’Europa League si fa sempre più avvincente, in vetta i giochi sembrano già decisi, con la Juventus (70) che passa agilmente a Empoli (33) grazie a Tevez e Pereyra, rimanendo a +14 dalla Roma. La lotta per il secondo posto posto è questione Capitale: se i giallorossi ripartono, i cugini della Lazio (55) inanellano la settima vittoria consecutiva e continuano a tenere il fiato sul collo dei lupacchiotti. In coda, invece, prove di orgoglio dei fanali di coda: il Cesena (22) sembra il Liverpool e in dieci minuti recupera 3 gol di svantaggio al Verona (33); Cagliari (21) tiene un tempo ma cede 1-3 contro la Lazio, mentre il Parma (10) lotta con onore uscendo tra gli applausi di San Siro strappando un punto all’Inter (38). Vittoria 1-0 del Sassuolo (35) sul Chievo (32), pari tra Genoa (38) e Udinese (34).MILAN, OCCASIONE D’ORO – Il prossimo turno di campionato rivelerà quante sono le vere possibilità del Milan in chiave Europa League: tre scontri diretti tra le squadre in corsa per l’Europa, Milan compreso. I rossoneri avranno, nel posticipo delle 20:45 di domenica, l’opportunità di recuperare altri tre punti alla Sampdoria nello scontro diretto a San Siro: in caso di vittoria il quinto posto si avvicinerebbe a quattro punti. Inoltre, la squadra di Inzaghi avrà il vantaggio di conoscere il risultato di due match fondamentali per la lotta europea: alle 15 la Fiorentina sarà ospite del Napoli, uno scontro fratricida tra la quarta e la sesta in classifica.Nella più rosea delle possibilità, un pareggio a Napoli e la vittoria dei rossoneri porterebbe a questo scenario: Fiorentina 50, Sampdoria e Napoli 48, Milan 44; con due e tre punti recuperati alla quarta, alla quinta e alla sesta in classifica. Il Torino, attualmente settimo, ospiterà la Roma, desiderosa di respingere l’assalto della Lazio al secondo posto. Un’occasione per accorciare decisamente la classifica e immaginare seriamente il ritorno in Europa: Milan, ingrana la marcia, metti la terza (vittoria consecutiva) e torna a sognare e far sognare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy