CESSIONE MILAN, LE NOVITA’ DI GIORNATA. BERLUSCONI TENTATO DA LEE

CESSIONE MILAN, LE NOVITA’ DI GIORNATA. BERLUSCONI TENTATO DA LEE

Commenta per primo!

Richard Lee e Berlusconi (fonte foto: forzaitalianfootball.com)
Richard Lee e Berlusconi (fonte foto: forzaitalianfootball.com)
Si fa sempre piu’ intricata la vicenda riguardante la cessione del Milan.La proposta di Richard Lee di formare una società unendo quattro multinazionali cinesi e una thailandese sembra aver trovato il gradimento del Presidente Silvio Berlusconi ed ora il vantaggio accumulato da Mr. Bee negli ultmi tempi pare essersi sensibilmente assottigliato.In attesa del rilancio, la famiglia Berlusconi riflette. L’ultima parola spetterà ovviamente al Cavaliere, ma le correnti di pensiero interne sono tante. C’è chi vuole vendere subito la totalità del club, perchè troppo oneroso da mantenere e gravoso sulle casse di Fininvest, e chi invece vorrebbe allungare i tempi.Cedere ora una quota minoritaria del club e più avanti la maggioranza del Milan, vorrebbe dire avere subito i soldi per realizzare lo stadio, ri-patrimonializzare la società e rivenderla in un secondo momento. A una cifra ovviamente superiore a quella attuale.Silvio Berlusconi vacilla. Ha sempre pensato di staccarsi pian piano dalla sua creatura, ma i cinesi spingono e il progetto è interessante. Anche per il Milan, che tornerebbe subito ad avere una caratura internazionale. La tentazione però è sempre quella ti tenere ancora in mano le redini della società. Per questo Berlusconi spera nell’inserimento di una terza parte.Recentemente ci sono stati alcuni sondaggi di fondi americani che vorrebbero soltanto quote di minoranza. Il loro obiettivo manifesto è quello di creare un profitto nel tempo. Prendere oggi a una cifra e rivendere domani al doppio. Questo farebbe felici tutti. Ma serve concretizzare. E i tempi sono brevi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy