CERCI PIU’ SUSO, IL MILAN CAMBIA MODULO?

CERCI PIU’ SUSO, IL MILAN CAMBIA MODULO?

Cerci al debutto contro il Sassuolo - fonte: corrieredellosport.it
Cerci al debutto contro il Sassuolo – fonte: corrieredellosport.it
L’andamento del mercato rossonero, volto a togliere una prima punta (Fernando Torres), per l’arrivo in rosa di un’ala pura come Cerci, pone ovviamente degli interrogativi sul modulo che Inzaghi ha in mente per il suo Milan. 4-3-3 o 4-2-3-1?Orientativamente, il modulo preferito dal tecnico rossonero è quello a tre punte. Con Menez centrale e due ali ai suoi lati. Ma le cose, con questa scelta non sono andate benissimo. Come dimostra al gara col Sassuolo.La squadra sembra ormai dipendente dal francese, fragile psicologicamente e confusa in termine di gioco. Non per nulla, le ultime due belle gare con Napoli e Roma sono state giocate con il famoso albero di Natale, un 4-3-3 atipico e meno votato all’attacco ma più equilibrato. La domanda che sorge spontanea ora è questa: con Cerci e il possibile arrivo di Suso già a gennaio, non ci sarebbe sovrabbondanza di ali o trequartisti? Possibile, a meno che Inzaghi non stia studiando un nuovo/vecchio modulo, stile Seedorf, il famoso 4-2-3-1 che permetterebbe a tre giocatori di giostrare dietro l’unica punta, come nei minuti finali contro il Sassuolo.Una soluzione forse ideale, data anche la presenza in rosa del Faraone, Honda, Niang e Bonaventura. Ma ci sarebbe da lavorare. E tanto. Perchè i cambiamenti non si improvvisano, e i meccanismi neanche. A meno di una colpo lì davanti…Quel Destro che farebbe cambiare le carte in tavola… 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy