CENTROCAMPO, I RINFORZI LOW COST CHE NON CONVINCONO

CENTROCAMPO, I RINFORZI LOW COST CHE NON CONVINCONO

Thiago Motta, 32 anni, in rotta dal PSG
Thiago Motta, 32 anni, in rotta dal PSG (fonte foto: www.zimbio.com)
Essien è giunto palesemente al termine della sua luminosa carriera. Van Ginkel, più che altro per sfortuna, non ha fatto breccia nel cuore di Inzaghi e potrebbe far rientro al Chelsea. Saponara? Grande talento, ma in rossonero non gioca praticamente mai ed è dato in uscita. Logico pensare che, sul mercato invernale, il Milan si muova alla ricerca di almeno un centrocampista di quantità e qualità per irrobustire l’organico. Meglio se due.Il grande scoglio da superare ogni qualvolta si parla di una trattativa di mercato del Diavolo? I costi, of course. In casa Milan è in atto ormai da tre stagioni una ferrea politica di ‘spending review‘, che prevede un tetto salariale per gli ingaggi (i top player non scollinano più i 4 milioni netti l’anno), nonché il contenimento degli investimenti per l’acquisto dei singoli cartellini dei calciatori. Con le parole ‘rate’, ‘ammortamento’, “prestito’ e ‘parametro zero’ a farla da padrone.Quindi, in perfetta osservanza delle regole della casa, l’amministratore delegato all’area sportiva, Adriano Galliani si sta muovendo alla ricerca di giocatori che possano aiutare la squadra senza incidere troppo sulle finanze della società. In questi ultimi giorni, sono stati tre in particolare i calciatori accostati al Milan: si tratta di John Obi Mikel del Chelsea, Thiago Motta del PSG e Juraj Kucka del Genoa. Il primo potrebbe rappresentare un discreto colpo di mercato: 28 anni, al Chelsea dal 2006, nazionale nigeriano, assicura esperienza internazionale ed una qualità sicuramente superiore ad Essien o Muntari. Il suo valore si aggira sui 15 milioni di euro (fonte Transfermarkt), ma in questa stagione Mourinho non lo fa giocare: appena 10 le presenze collezionate in Premier League. Ragione per la quale potrebbe partire in prestito con diritto di riscatto piuttosto vantaggioso. Il Milan lo segue, ma ci va cauto: la ‘spesa’ fatta di recente a Stamford Bridge (Essien, Torres, Van Ginkel) non si è rivelata essere propriamente consona alle ambizioni rossonere.Thiago Motta è un vecchio pallino della società di Via Aldo Rossi, da quando, poco meno che ventenne, esordiva in Liga con il Barcellona stupendo tifosi, stampa ed addetti ai lavori. La sua carriera ha vissuto momenti d’oro, in particolare modo con le maglie di Inter e PSG, società con la quale ora è in rotta per motivi disciplinari: potrebbe lasciare la capitale francese anche a costo zero, e far rientro in Italia per giocare stavolta sull’altra sponda dei Navigli. Come ruolo, rappresenterebbe il profilo ideale cercato dal Milan: interno in un centrocampo a 3, abile ad impostare (è tutto mancino), ottimo in fase di rottura. Soltanto che la sua lentezza è oramai divenuta proverbiale, e si ha vivida la sensazione che, a 32 anni, il suo meglio lo abbia già ampiamente dato.Resta in attesa di una chiamata da Casa Milan infine Juraj Kucka. Lo slovacco era già praticamente vestito di rossonero nello scorso inverno, poi l’infortunio al crociato del ginocchio lo ha messo fuori causa per il campionato, e per il Diavolo. Adesso, il suo contratto è in scadenza, con Gasperini ha perso il posto da titolare sotto la Lanterna e, grazie agli ottimi rapporti tra Galliani e Preziosi, può arrivare anche subito senza esborso economico, o in uno scambio con qualche giocatore di secondo piano che al Milan scalda la panchina. Anche per Kucka, però, vale in parte il discorso fatto per Motta: lento, compassato, esplode il suo sinistro sempre più di rado e di certo la sua aggiunta in rosa non alzerebbe il tasso tecnico di un organico che punta dichiaratamente al terzo posto.Bisogna fare di più. Sondare il mercato alla ricerca di giocatori di livello, e tornare ad investire (senza eccedere magari) per assicurare al Milan di tornare al più presto competitivo. Un top team non si costruisce soltanto con gli attaccanti.Daniele Triolo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy