BROZOVIC ALL’INTER E’ IL SIMBOLO DI UN MERCATO CHE NON CONVINCE

BROZOVIC ALL’INTER E’ IL SIMBOLO DI UN MERCATO CHE NON CONVINCE

Marcelo Brozovic (fonte foto: www.dailystar.co.uk)
Marcelo Brozovic (fonte foto: www.dailystar.co.uk)
Siamo ormai a un passo dall’ufficialità: come rivela SkySport, Marcelo Brozovic sarà un giocatore dell’Inter. I nerazzurri hanno concluso una trattativa lampo per portare il croato in Italia, strappandolo alla concorrenza di molti club, tra cui anche il Milan. Proprio i rossoneri sarebbero la vera squadra beffata, in un derby di mercato che questa volta, diversamente dal caso Cerci, ha visto uscire vincitrice la Beneamata.L’arrivo di Brozovic all’Inter risulta purtroppo il manifesto del mercato rossonero degli ultimi anni: il Milan si trova spesso e volentieri primo sulle tracce di un giocatore, ma altrettanto spesso viene sorpassato all’ultimo dalle concorrenti che si aggiudicano il calciatore in questione. Analizzando in particolare la vicenda del centrocampista croato, basti pensare che già al termine del Mondiale brasiliano, nel quale Marcelo aveva già impressionato, prima di convincere definitivamente nelle prime gare di qualificazione a Euro 2016, il Diavolo aveva avviato interessanti contatti con l’entourage di Brozovic, incassando anche il gradimento del giocatore a indossare la casacca rossonera. Cosa è mancato dunque per fare l’ultimo balzo e vincere la concorrenza dei cugini?Il discorso si riduce sempre allo stesso denominatore: la mancanza di disponibilità economica immediata. la Dinamo Zagabria ha sempre chiesto una cifra intorno agli 8 milioni per liberare subito Marcelo, cifra che il Milan non era disposto a offrire, non andando oltre a un’offerta di 5 milioni di euro. Eppure all’Inter è bastato poco per aggirare lo scoglio: Brozovic arriva in prestito per 16 mesi con opzione per il riscatto fissata a 8 milioni di euro. Non è stata dunque la mancanza di liquidità a frenare i rossoneri, ma l’indisposizione a un investimento importante nel breve periodo: così era accaduto anche con Cerci, approdato in estate all’Atletico per il rifiuto da via Aldo Rossi di versare al Torino i 18 milioni accordati invece dai Colchoneros e non mancano anche nel recente passato altri casi simili: Strootman tanto per fare un altro esempio.Domani dunque Brozovic arriverà in Italia, con un notevole carico di entusiasmo e di rimpianti per i rossoneri, che a lungo lo hanno corteggiato e lo vedranno giocare con la maglia degli odiati rivali.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy