BOBAN VS INZAGHI, ECCO LE RAGIONI DEL CROATO

BOBAN VS INZAGHI, ECCO LE RAGIONI DEL CROATO

Zvonimir Boban (fonte: depo.ba)
Zvonimir Boban (fonte: depo.ba)
Il tocco di Zorro. Veloce, ma forte e deciso. Degno del suo soprannome, Zvonimir Boban, detto Zorro, ex trequartista croato del grande Milan anni 90, non le manda a dire, e nell’immediato post Atalanta, attacca il tecnico rossonero Filippo Inzaghi, colpevole secondo lui di aver tirato su un Milan senza senso, senza gioco e senza regole. Punta il dito Zvone. Perchè vedere un Milan così ridotto, fa’ male. Soprattutto a chi ha il rossonero nel cuore.E’ un purosangue Boban. Sin dai tempi di Capello, ha sempre lottato, ha dato tutto per la sua squadra. E ora vedendo che la maglia per la quale ha versato tanto sudore, viene così miseramente tirata in basso, non ci sta. E attacca quello che per lui e per molti è il responsabile: Inzaghi. Il croato è chiaro: la squadra è allestita male, non ha un senso logico, ma neanche un gioco. Non si può affidare il ruolo di leader a Menez. Ma non c’è un vero e proprio leader. La rosa non è però da decimo posto, il Milan non è più scarso della Sampdoria che lotta per la Champions. C’è disorganizzazione. Tutti che vogliono fare da soli. Troppo individualismo. Non è squadra oltre a non avere gioco. Non c’è struttura, fondamento. Non ci sono le basi. Pensieri, parole e rabbia di un vero milanista. E ora? Quale darà il destino di Inzaghi? Potrà bastare la Coppa Italia ad una società e ai tifosi abituati ad altro? La sensazione è che le parole di Zorro siano condivise dalla maggior parte del tifo milanista. E pochi vedono la luce in fondo al tunnel…. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy