BEL GIOCO, QUESTO SCONOSCIUTO

BEL GIOCO, QUESTO SCONOSCIUTO

Pippo Inzaghi, allenatore del Milan (Fonte: nelmondonostro.forumfree.it)
Pippo Inzaghi, allenatore del Milan (Fonte: nelmondonostro.forumfree.it)
L’ennesima prestazione scialba di un Milan sempre più deludente rappresenta un nuovo campanello d’allarme nella società rossonera. La panchina di Inzaghi inizia veramente a traballare e i tifosi stanno perdendo la pazienza. A monte, però, prima ancora dei risultati negativi – con un 2015 iniziato male e continuato con numerosi punti persi, da media retrocessione – c’è il gioco, che stenta a trovare una propria identità.Gli schemi e la disposizione dei giocatori in campo sembra spesso casuale e non studiata, e anche il bel gioco, spesso osannato e rischiesto anche in passato dal Presidente Berlusconi, non si vede. In questo caso il discorso giocatori è relativo: squadre di provincia come Empoli e Sassuolo insegnano come con un budget ridottissimo e giocatori giovani e non tecnicamente di prima fascia, si possa comunque giocare dignitosamente, anzi molto spesso discretamente. Il caso-Cerci, la Menez-dipendenza e gli infortuni non sono dunque scuse che giustificano prestazioni opache e astratte.Lo stesso Inzaghi, nel corso delle parole post-partita di ieri, ha ammesso un solo lato positivo: la difesa. Due gare senza subire gol, ma ciò non toglie le pessime prove di centrocampo e attacco, tutt’altro che fluidi.“Dovevamo essere più cinici, abbiamo faticato a trovare gli spazi”. Così Mister Inzaghi ai microfoni di Sky. Lo stesso allenatore esce allo scoperto: il problema maggiore è che spesso il Milan è trappola di se stesso, e non riesce ad uscirne, concedendo quindi il dominio del campo e diversi metri all’avversario.Ora, dunque, per tornare a sognare quantomeno nell’Europa League occorre rimboccarsi le maniche e trovare un gioco, un’identità. Non basta la grinta, non bastano i giocatori: serve un’organizzazione precisa e definita.Luca Fazzini (Twitter: @_lucafazzini)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy