ASPETTANDO IBRA, IL MILAN SCOPRE UN GRANDE ATTACCO

ASPETTANDO IBRA, IL MILAN SCOPRE UN GRANDE ATTACCO

Bacca, Luiz Adriano, Honda e Bertolacci
Bacca, Luiz Adriano, Honda e Bertolacci (fonte foto: gazzetta.it)
“Nel momento in cui dovesse chiudere col PSG, abbiamo la parola che verrà a giocare nuovamente con noi”, parole di Silvio Berlusconi. Il Milan non si nasconde più e continua il forte pressing su Zlatan Ibrahimovic. Dichiarazioni quelle del presidente rossonero che lasciano intendere di come i tifosi dovranno stare attenti ai colpi di scena. Ogni giorno potrebbe essere quello buono per premere il piede sull’acceleratore. Ma sia chiaro, dovranno prima arrivare segnali più che incoraggianti da Parigi. Prima di subito, si spera. Anche perché il 31 agosto è ormai vicinissimo.E mentre Berlusconi tiene accese le speranze rossonere, Mihajlovic incalza e si nasconde dietro un “preferisco parlare dei miei giocatori”. Proprio così, perché ieri sera il Milan ha fatto capire che quest’anno ci sarà da divertirsi. Con o senza Ibra. Il reparto avanzato sembra funzionare già benissimo così. Sembra, si. Perché è giusto precisare che, non ce ne voglia il Perugia, la squadra affrontata ieri non era propriamente all’altezza. In ogni caso, la prima uscita ufficiale rossonera è stata tutt’altro che negativa. E se è vero che i rossoneri hanno imposto un dominio che sarebbe dovuto essere sacrosanto, è anche vero che in poche settimane pare esserci già grande intesa tra la squadra. Soprattutto in attacco, appunto, dove Bacca e Luiz Adriano dimostrano di completarsi benissimo. E anche ieri, come le partite in amichevole, si sono fatti apprezzare per gli ottimi movimenti e per una forma finalmente trovata.Per non parlare di Keisuke Honda. Il giapponese, negli ultimi giorni, ha palesato la sua voglia di giocare. Se non gli è permesso di farlo al Milan, non si farà problemi e troverà una nuova squadra. Ma se il vero samurai è quello visto ieri sera, beh, allora sarà dura mandarlo via. Nel ruolo di trequartista è sembrato trovarsi perfettamente a suo agio.E’ ovvio, poi, che Ibrahimovic porterebbe un salto di qualità non indifferente. Ma se si pensa che i soldi per il lauto ingaggio dello svedese potrebbero essere spesi per un centrocampista di qualità, allora qualche dubbio viene a galla. Tanto che lo chiediamo anche a voi: serve davvero Ibra a questa squadra e a questo attacco che sembra essere già completo? Avete la possibilità di rispondere al sondaggio sulla nostra pagina facebook o sul nostro profilo twitter.Lorenzo Romagna (Twitter: @RmgLnz95)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy