AMICHEVOLI: IL MILAN CONVINCE, VIAGGIA MEGLIO DELLE ALTRE

AMICHEVOLI: IL MILAN CONVINCE, VIAGGIA MEGLIO DELLE ALTRE

Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic, tecnico del Milan (fonte foto: acmilan.com)
Premessa: il calcio estivo conta pochissimo, se non zero, ma può dare delle indicazioni importanti su come le squadre arriveranno ai nastri di partenza del campionato.. Spesso le amichevoli sono delle cartine di tornasole, che fanno capire che stagione sarà. Se consideriamo la precedente annata ad esempio, il Milan di Filippo Inzaghi ha praticamente perso tutte le amichevoli disputate (se non il trofeo Tim contro Sassuolo e Juve) e la stagione infatti, è stata negativa sotto tutti i punti di vista. Essere compatti e ottenere risultati nelle amichevoli, consente alle squadre di acquistare fiducia e di partire con la massima convinzione possibile, in vista degli impegni ufficiali. Se facciamo un confronto con gli avversari dei rossoneri (Juve,Roma, Inter e Lazio), la squadra di Sinisa Mihajlovic è sicuramente quella che al momento ha convinto di più, dando una dimostrazione di solidità che ad oggi, le altre squadre non hanno.La Juventus campione d’Italia in carica, ha subito due sconfitte contro Borussia Dortmund (0-2) e Marsiglia (sempre 0-2). La squadra bianconera ha cambiato tanto rispetto alla scorsa stagione e non sembra ancora aver trovato gli automatismi giusti, visto anche il nervosismo presente nell’ambiente: Morata ha avuto problemi con Allegri nell’amichevole contro il Danzica e l’espulsione dello svizzero Lichsteiner, contro il Marsiglia, sono lo specchio di una stagione che sembra essere partita in modo diverso rispetto alle altre. Inoltre, c’è da registrare l’infortunio del neo acquisto Khedira, che starà fuori per 2 mesi.La Roma, arrivata seconda nello scorso campionato, ha problemi sul mercato, non riesce a vendere (Gervinho, Destro e Doumbia sono ancora a Trigoria) e ha in rosa un numero eccessivo di esterni d’attacco, senza avere ancora una vera prima punta titolare (probabilmente sarà Dzeko) che al momento non è ancora arrivata. In amichevole, c’è stata la sconfitta contro lo Sporting Lisbona, in cui si è notata la mancanza di un terzino e di un bomber in grado di buttare il pallone dentro.L’inter, invece, è la società che ha comprato più di tutti in questo calciomercato (come spesso è successo nella storia nerazzurra). Gli acquisti di Murillo, Kondogbia, Miranda, Montoya e Jovetic, rendono sicuramente la squadra di Mancini una delle formazioni più competitive del campionato italiano. Riuscirà l’allenatore a creare una squadra compatta e coesa, con tanti giocatori in esubero, che per il momento non riescono a essere venduti? (Shaqiri su tutti). La strada è ancora lunga per il tecnico di Jesi, soprattutto alla luce di quanto fatto fin’ora: 4 sconfitte consecutive contro Bayern, Real Madrid, Milan e Galatasaray. 6 gol subiti e 0 gol fatti per la squadra del presidente Thohir.La Lazio, che dovrà disputare il preliminare di Champions, essendo arrivata terza nello scorso campionato, ha perso praticamente tutte le amichevoli disputate: l’1-0 contro il Vicenza, il 3-1 contro l’Anderlecht, il 3-2 contro il Sigma Olumuc e il 3-0 contro il Mainz denotano un problema di condizione per la squadra di Pioli, che non sembra ancora essere pronta per disputare i playoff di Champions League, appuntamento fondamentale della stagione biancoceleste. In più l’addio di Mauri e l’infortunio di Morrison rischiano di pesare oltremodo.Nota a margine per Napoli e Fiorentina, altre avversarie dei rossoneri: entrambe le squadre sono in costruzione, con due nuovi allenatori (Sarri e Sousa), quindi è difficile effettuare delle valutazioni. La squadra napoletana viene dalla sconfitta contro il Nizza  per 3-2, mentre la Fiorentina dalla bella vittoria contro il Barcellona per 2-1 con doppietta di Bernadeschi. Entrambe le rose hanno grandi potenzialità, soprattutto quella partenopea, ma bisognerà vedere in quanto tempo i giocatori riusciranno ad assimilare i nuovi schemi e la nuova filosofia. Manca ormai poco all’inizio della Serie A 2015/2016. Chi conquisterà il tricolore? Se vale il detto “Chi ben inizia è a metà dello opera”, Il Milan si candida come una delle protagoniste assolute del prossimo campionato.Salvatore Cantone

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy