PM – ODDO: “GIUSTO CONTINUARE CON INZAGHI. SAN SIRO? SO QUANTO PUO’ ESSERE OSTILE”

PM – ODDO: “GIUSTO CONTINUARE CON INZAGHI. SAN SIRO? SO QUANTO PUO’ ESSERE OSTILE”

Commenta per primo!

Oddo, allenatore della Primavera del Pescara - fonte: PianetaMilan.it
Oddo, allenatore della Primavera del Pescara – fonte: PianetaMilan.it
Vera e propria sorpresa dell’ultima Viareggio Cup, il Pescara è pronto a rituffarsi nella Regular Season del campionato Primavera, dove sabato, all’ora di pranzo, affronterà il Milan di Cristian Brocchi. La redazione di PianetaMilan.it ha sentito, in esclusiva, il tecnico biancazzurro, ed ex terzino rossonero, Massimo Oddo.Il Pescara è stata la sorpresa della Viareggio Cup, si è dovuta fermare ai quarti davanti all’Inter del golden boy Bonazzoli. Quanto può servire questa esperienza per ripartire subito forte in campionato? “Forte mica tanto, siamo usciti a pezzi dal Viareggio (ride, ndr). Tutte le squadre che sono andate avanti, almeno un turno, ma anche quelle che hanno fatto solo il girone, giocare tante partite in poco tempo non è facile. Noi abbiamo fatto altre due partite e siamo usciti veramente a pezzi. Tra l’altro abbiamo avuto due infortuni subito, soprattutto in difesa. I miei difensori hanno giocato tutte le partite per 90′. Lo avevamo messo in conto che il Viareggio potesse dare questi tipi di problemi. Abbiamo fatto un grande Viareggio. C’è anche un piccolo rammarico, mi mancava Torreira, che ci dà tanto, oltre a qualche infortunato. Al completo avremmo potuto fare un’altra partita. Ma sono contento, abbiamo messo in mostra giocatori importanti”.Il Milan,invece, è più fresco e riposato… “Sicuramente è un po’ più fresco di noi. Al di là di quello, il Milan è una squadra forte, ha ambizioni di vittoria finale. Noi abbiamo un programma diverso, al Viareggio ho avuto la squadra al completo e quando siamo al completo possiamo dare fastidio. Appena manca qualcuno, lo sentiamo. Loro sono più forti tecnicamente, noi siamo molto giovani. Ce la giocheremo a viso aperto, per noi conta il miglioramento, non il risultato…”All’andata finì 4 a 0. C’è voglia di rivalsa? I rossoneri sono il miglior attacco del campionato, teme qualcuno in particolare? “Il Milan è una squadra completa in tutti i suoi reparti, investe tanto e bene nei giovani- E’ una squadra forte, ha dei valori superiori ai nostri tecnicamente. Tutti i giocatori del Milan sono invidiabili, sono forti e di prospettiva. Il risultato dell’andata, forse, è un po’ troppo bugiardo: eravamo partiti bene all’inizio, poi il Milan ha un po’ dilagato. Avevamo fatto anche una buona partita. Sabato cercheremo di fare il nostro meglio”.In alcune circostanze fu decisivo Donnarumma, che si sta allenando con la Prima Squadra. Che effetto le ha fatto quando lo ha visto? “Non mi intendo di portieri, ma da come ne parlano e da come ho potuto vedere io è sicuramente un portiere di prospettiva. E’ un marcantonio di 197 cm, ha le qualità fisiche. Ha dimostrato di saperci fare, è giovanissimo. Ha grande prospettiva”.Passiamo alla Prima Squadra. Il Milan non sta passando un bellissimo momento… “Un momento difficile, da superare. Ci sono delle difficoltà, e tutto, di conseguenza viene amplificato. Ho giocato a San Siro, so quanto è difficile giocare nei momenti difficili a San Siro. Il Milan ha i giocatori per uscire da questa situazione”.E’ giusto continuare con Inzaghi? “Assolutamente sì. Inzaghi è stata una scelta e bisogna portarla sino in fondo. Poi, al termine della stagione i dirigenti trarranno le loro conclusioni. In questo momento la scelta bisogna portarla sino alla fine. E difenderla, soprattutto”.Per finire: vuole mandare un messaggio a mister Brocchi? “Lo stimo molto, perché il Milan è una delle squadre che gioca meglio, si preoccupa poco degli avversari ma guarda molto a se stessa. E’ una nota di merito, senza dubbio. Poi Cristian lo conosco benissimo, ci sono cresciuto insieme. Abbiamo fatto la stessa trafila calcistica: Verona, Milan e Lazio. Anche da allenatori, lo stesso percorso: Allievi B io e Allievi B lui, Primavera io e Primavera lui. Andiamo di pari passo. Speriamo di fare la stessa carriera da allenatori. Io glielo auguro, perché si sta dimostrando un bravissimo allenatore e sicuramente ha dei valori umani importanti”.Angelo Taglieri Twitter: @Nge_88 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy