MERCATO 2015: DIVORZIO CON IL PAZZO, FIDUCIA A TORRES?

MERCATO 2015: DIVORZIO CON IL PAZZO, FIDUCIA A TORRES?

Fonte: www.goal.com
Fonte: www.goal.com
Si tratta ancora solo di fantamercato, ma negli ultimi giorni se n’è parlato con insistenza: il Milan potrebbe perdere entrambe le sue prime punte a gennaio. Aria di addio per Pazzini e Torres? Il malumore di Pazzini è evidente, l’attaccante è entrato in campo solo tre volte da inizio stagione, per un totale di 35 minuti giocati. Lui stesso aveva parlato di rinascita con il nuovo mister, sperava di potersi riscattare da un’annata segnata da infortuni e dare il suo apporto alla squadra, ma così non è stato. Lasciato a scaldare la panchina, con il fantasma di Torres in campo e messo in ombra da un esplosivo Menez, falso nueve. In questo Milan non c’è spazio per il Pazzo e tutto fa pensare a un divorzio anticipato a gennaio. Il giocatore a giugno in scadenza di contratto, sembrerebbe intenzionato a cercare un nuovo club a meno che la situazione non cambi, ma la probabilità che ciò avvenga è quasi nulla.Anche su Torres circolano voci di addio. Stando a indiscrezioni Roberto Di Matteo, che lo ha allenato nei Blues, lo vorrebbe nel suo Shalke, ma la società di via Aldo Rossi non sembra intenzionata a cederlo. A differenza di Pazzini, il Niño ha avuto spazio e fiducia, ma non ha ancora convinto e nonostante i numeri dicano un solo gol in cinque presenze, Inzaghi molto probabilmente lo schiererà nuovamente titolare contro la Fiorentina. Si ritornerebbe al 4-2-3-1 con El-Shaarawy, Honda e Menez alle spalle dello spagnolo. La Gazzetta dello Sport ieri ha parlato di “maledizione dei n.9”, dopo Pippo Inzaghi, gli eredi di quel numero, Pato, Matri e Torres, hanno realizzato 4 reti in 30 presenze complessive. Il Niño, però, è tranquillo e gode dell’approvazione sia del mister che della società, spetta solo a lui ripagarli della fiducia.Sembra quindi che l’unico ad andar via sia Pazzini, in caso di cessione il Milan potrebbe investire il tesoretto per un buon centrocampista. Sami Khedira resta un sogno, a causa di un ingaggio troppo alto, si fa strada il nome di Grenier in rottura con il Lione, ma anche qui la trattativa potrebbe risultare onerosa. Più accessibili sono invece Suso, bloccato dal Milan per giugno, che potrebbe lasciare in anticipo la Premier e arrivare a Milano già a gennaio e Matias Kranevitter, talento argentino del River Plate, definito in patria il “nuovo Mascherano” che piace molto a Inzaghi.FEDERICA DI BARTOLOMEOTWITTER @FedericaDB22

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy