PROFILING – DIEGO COSTA, L’EREDE DEL “TIGRE”

Diego Costa (fonte foto: www.gianlucadimarzio.com)

Diego Costa (fonte foto: www.gianlucadimarzio.com)

LA SCHEDA

Nome: Diego da Silva Costa

Età: 25 anni

Nazionalità: Spagnola

Squadra: Atletico Madrid

Ruolo: Centravanti

Prezzo: 30 milioni

Andiamo a conoscere meglio la stella dell’Atletico Madrid, colui che non ha fatto rimpiangere ai tifosi Colchoneros Radamel Falcao: Diego Costa, che stasera farà la sua prima apparizione alla Scala del Calcio.

STORIA
Diego Costa nasce il 7 ottobre del 1988. Inizia la sua carriera in un piccolo club brasiliano: Barcellona Esportivo Capela, nello stato di San Paolo. Nel 2006 firma il suo primo contratto da professionista in Portogallo, andando a giocare per lo Sporting Braga. Non trovando spazio, però, fu mandato in prestito in Segunda Liga al Penafiel, dove realizza 5 gol in 13 presenze. Proprio durante questo prestito viene visionato dall’Atletico Madrid, più precisamente da Pitarch, allora direttore sportivo dei Colchoneros. In un campo infangato delizia Pitarch, mettendo in mostra le sue grandi qualità. Insieme al ds spagnolo c’era anche il segretario tecnico del club, Julian Munoz. L’Atletico lo lascia in prestito in Portogallo fino alla stagione 2006/07, nella quale esordisce nel campionato spagnolo e in Europa, firmando anche un gol contro il Parma.
Poi iniziano i prestiti in Spagna: Celta Vigo, Albacete e Valladolid. Bel 2010 ritorna a casa, e il 30 agosto di quell’anno esordisce con la maglia biancorossa, nella vitoria contro lo Sporting Gijon, sostituendo Forlan, Segna il suo primo gol contro il Saragozza. Nel 2012 si rompe il crociato, poi il prestito al Rayo, dove segna 10 gol in 16 partite. Il resto è storia recente: prima comprimario di Falcao, poi suo erede. In questa stagione ha realizzato 21 gol in campionato, secondo solo a Cristiano Ronaldo.

CARATTERISTICHE TECNICHE
A detta di Stefano Borghi è “il secondo miglior centravanti dopo Zlatan Ibrahimovic”. Fisico imponente, 188 cm, piedi da brasiliano, fisico e mentalità europea. Giocatore umile, si è fatto trovare pronto al momento giusto, non lasciandosi spaventare dalla pesante eredità lasciata da Falcao. Grande media realizzativa in questa stagione, vede la porta come pochi in Europa. C’è tanto merito dell’Atletico in questa sua esplosione: ha creduto in lui quando più nessuno ci avrebbe scommesso. Ottimo dribbling, ottima progressione; ogni palla in area è un pericolo. Non solo finalizza, ma sa anche creare il gol dal nulla.

MERCATO
I top club europei lo cercano, dal Chelsea all’Arsenal, fino ad arrivare al City di Pellegrini. In Italia non arriverà, troppo alta la clausola di rescissione. Si parla di 30 milioni di euro. Il futuro sarà in Inghilterra, bisogna solo attendere per vedere che maglia indosserà.

CURIOSITA’
 Diego Costa ha debuttato con la maglia verdeoro contro l’Italia in amichevole, nel febbraio 2013. Nel luglio del 2013 ha però ottenuto la cittadinanza spagnola, e nel settembre dello stesso anno la Federcalcio Spagnola ha richiesto alla FIFA di poter convocare Diego Costa con la Roja. Il 29 ottobre il giocatore ha firmato un documento nel quale comunica di rinunciare alla nazionalità brasiliana e di voler giocare con la Spagna.


Twitter: Nge_88


Advertisement

Nessun commento.

Lascia un commento