AMARCORD – SILVESTRE, L’EMIGRANTE ASSENTE

AMARCORD – SILVESTRE, L’EMIGRANTE ASSENTE

Silvestre (foto www.dailymail.co.uk)
Silvestre (foto www.dailymail.co.uk)
Palermo-Milano sola andata. Non è solo un film ma anche la storia del miglior colpitore di testa. Almeno così fu presentato il giorno del suo acquisto. No, non stiamo parlando di un centravanti. Ma di un difensore, di Matias Silvestre per la precisione. In pratica, dopo la partenza del rimpianto Thiago Silva, Allegri si accorge in ritardo che il Milan subisce troppi gol su palle inattive: urge correre ai ripari. Detto fatto: Galliani lo accontenta e porta alla corte rossonera Matias Silvestre. Secondo le statistiche, il centrale ex Palermo vanta il più alto numero di palloni ribattuti di testa. Insomma, è l’ideale per risolvere il problema.Già, la matematica non è un’opinione. Ma nel calcio può diventarlo. Soprattutto se i dati si riferiscono a due stagioni fa, quando vestiva la maglia rosanero. Ma in realtà l’argentino è reduce da una annata disastrosa sulla sponda nerazzurra: 20 presenze tra campionato e Europa League, 1 lungo infortunio, 0 gol fatti e tante prestazioni mediocri.L’enfasi posta sul suo acquisto non riesce a nascondere i mugugni della tifoseria rossonera. Soprattutto se le dirette concorrenti possono vantare l’ingaggio di fuoriclasse come Tevez, Higuain, Gomez. Perciò più che un affare sembra l’ennesima scommessa low cost. I sospetti dei tifosi vengono subito confermati: Silvestre gioca appena 4 partite, segna anche un gol contro il Parma, ma il Milan perde. E siccome piove sul bagnato, l’argentino si infortuna seriamente.Il minutaggio insufficiente convince Galliani a non rinnovare il prestito. E così Silvestre torna temporaneamente all’Inter che lo gira alla Samp. La storia insegna che chi emigra dalla Sicilia a Milano, lo fa per necessità. E per trovare un futuro migliore. Ecco, la vicenda di Matias Silvestre è l’eccezione che conferma la regola.Mariano Messinese Twitter:@MarianoWeltgeis

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy