UEFA, TAVECCHIO PAGA LE FRASI RAZZISTE: INIBITO PER SEI MESI

UEFA, TAVECCHIO PAGA LE FRASI RAZZISTE: INIBITO PER SEI MESI

Carlo Tavecchio (fonte foto: www.sportcafe24.com)
Carlo Tavecchio (fonte foto: www.sportcafe24.com)
Pugno duro dell’Uefa nei confronti di Carlo Tavecchio. Il presidente della Figc, reo di alcune frasi infelici a sfondo razzista, paga a caro prezzo l’ingenuità: la federazione europea ha infatti deciso di inibirlo per sei mesi dall’attività sportiva.Questo il comunicato dell’Uefa:”Oggi, il Controllo UEFA, Etica e Disciplina (CEDB) ha reso la sua decisione finale riguardante il signor Carlo Tavecchio, Presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio (FIGC).

A seguito di una richiesta di informazioni fatta dalla UEFA alla FIGC, il 20 agosto 2014 direttore generale UEFA Etica e l’ispettore disciplinare avviato un’indagine disciplinare per quanto riguarda presunti commenti razzisti fatti da Mr. Tavecchio durante la sua campagna elettorale presidenziale FIGC.
Su richiesta del direttore generale UEFA Etica e disciplinare i procedimenti disciplinari Inspector sono stati aperti contro il signor Tavecchio il 29 settembre 2014.

Dopo aver analizzato il fascicolo e le dichiarazioni presentate da entrambe le parti, il CEDB ha deciso, sulla base degli articoli 6, 7, 14 (1) e 34 (5) DR [nello spirito della risoluzione della UEFA intitolato Calcio Europeo uniti contro il razzismo] e tenendo in considerazione la decisione del signor Tavecchio ad astenersi immediatamente dal partecipare a qualsiasi attività della UEFA in attesa della risoluzione della questione, come segue:

– Il signor Tavecchio sarà ineleggibile per qualsiasi posizione come ufficiale UEFA per un periodo di sei mesi a decorrere dalla comunicazione della presente decisione;
– Il signor Tavecchio, non parteciperà al prossimo Congresso UEFA in programma per il 24 marzo 2015;
– Il signor Tavecchio organizzerà un evento speciale in Italia, volto ad aumentare la consapevolezza e il rispetto dei principi della risoluzione della UEFA diritto Calcio Europeo unito contro il razzismo.

Ai sensi dell’articolo 63 del Regolamento Disciplinare UEFA, la decisione CEDB è immediatamente esecutiva”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy