MILAN-SASSUOLO 2-1, LE PAGELLE: PAZZINI (SI) SBLOCCA, DE JONG DI RABBIA E IL MILAN VA.

MILAN-SASSUOLO 2-1, LE PAGELLE: PAZZINI (SI) SBLOCCA, DE JONG DI RABBIA E IL MILAN VA.

Giampaolo Pazzini in azione, fonte foto Matteo Gribaudi/Image Sport
Giampaolo Pazzini in azione, fonte foto Matteo Gribaudi/Image Sport
Abbiati: Inoperoso per tutto il primo tempo, il capitano rossonero capitola nel recupero sull’ennesimo calcio da fermo. Per sua fortuna, il guardalinee segnala un dubbio fuorigioco. Nel secondo tempo è sempre attento e mai in difficoltà: nulla può sul rigore. Voto 6 Abate: Telepass è tornato: spumeggiante e pericoloso sulla fascia destra, grazie alle sovrapposizioni di Cerci trova cross a ripetizione per Pazzini. Ritrovato. Voto 6.5 Alex: qualche passaggio a vuoto nel primo tempo, il brasiliano deve recuperare la forma migliore. Nonostante ciò, è sempre una sicurezza e copre gli errori di Zapata. Voto 6 Zapata: Tranquillo e preciso per tutta la prima frazione, regala la punizione nel finale di primo tempo che poteva portare al pari. Nel secondo tempo si perde, va in affanno e rischia di rovinare tutto. Sfortunato nell’occasione del rigore, quando aggancia in caduta Pavoletti. Voto 5 De Sciglio: Torna sulla fascia di sinistra, regala discreti segnali di ripresa in fase offensiva: propositivo e anche abbastanza preciso nei cross, sforna un assist al bacio per Cerci che purtroppo gira sul palo. Costretto a rimanere negli spogliatoi per un problema muscolare. Voto 6 (dal 46′ Bonera: Al contrario di De Sciglio, il difensore bresciano non spinge praticamente mai ma in fase di copertura è preciso e puntuale. Suo l’assist “alla Pirlo” per Poli in occasione del 2-1. Voto 6.5) Poli: Pulito e ordinato, il numero sedici rossonero si fa sentire sia in fase di copertura che a supporto del tridente. Poco fortunato alla conclusione, è sicuramente il più positivo della mediana. Non si arrende fino all’ultimo secondo: dalla sua girata che si schianta sulla traversa arriva il gol di De Jong. Voto 7 De Jong: Tanto lavoro oscuro per il Comandante olandese, che è ancora lontano dalla forma migliore. In fase offensiva comunque è sempre presente: lesto come una volpe sulla traversa di Poli a ribadire in rete con tutta la potenza che ha in corpo. Voto 6.5 Bonaventura: Sveste per una sera i panni di attaccante eterno per rivestire i panni di centrocampista tuttofare. Inzaghi lo schiera inizialmente mezzala sinistra con licenza di avanzare a trequartista in fase offensiva: si conferma perfetto in ogni posizione. Prezioso. Voto 6.5 Cerci: Debutto da titolare con la maglia rossonera, fa valere la sua velocità a destra e, insieme ad Abate, crea scompiglio nella difesa neroverde: è uno dei più pericolosi e va più volte vicino al gol nel primo tempo, suo l’assist per il vantaggio rossonero. Nella ripresa il portiere emiliano gli strozza in gola la gioia del primo gol rossonero Voto 6.5 (dall’ 82′ Montolivo: dalla sua punizione parte l’azione del 2-1 rossonero. SV) Pazzini: Anche lui alla prima da titolare, fa valere la sua presenza in area degli emiliani: deve togliere un po’ di polvere dagli scarpini, ma al terzo tentativo ritrova la rete da vero rapace. Proprio come non succedeva al Milan da tanto, troppo, tempo… Lotta, fa a sportellate, tiene alta la squadra: sicuri di volerlo mandare via? Voto 7 El Shaarawy: Nel primo tempo parte lento, sembra un’altra serata no: col passare dei minuti però il Faraone cresce, sale in cattedra e ritrova molte giocate tipiche del suo repertorio. Vederlo saltare l’uomo è un piacere per gli occhi: ora manca solo il gol. Voto 6.5All. Inzaghi: Schiera il Milan con un tridente puro, con una punta vera e due esterni che spingono e pressano. Sicuri che i rossoneri giochino meglio col falso nueve? Il centrocampo tiene, fa filtro e si propone in avanti. In difesa quasi perfetti: dà fiducia a De Sciglio che lo ripaga fino all’infortunio. Ma sui calci da fermo il Milan è ancora da infarto. Voto 6+

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy