#3MOTIVI PER SOGNARE LA CHAMPIONS

#3MOTIVI PER SOGNARE LA CHAMPIONS

Logo Champions League
Logo Champions League
Ils sont les meilleurs – Sie sind die Besten- These are the champions”… Ogni milanista conosce benissimo queste parole; sono, infatti, parte dell’inno ufficiale della Champions League, coro che ogni tifoso rossonero associa ai momenti più emozionanti e più intensi della sua vita da tifoso. Quest’anno, questa musichetta magica non risuonerá nella San Siro che conta ma l’augurio di tutti è che, giá dalla prossima stagione, tutto possa tornare com’è sempre stato.Dopo un’estate piena di dubbi e di incertezze, l’inizio di campionato della squadra di Mister Inzaghi ha sicuramente riportato nuovo entusiasmo e voglia di essere protagonisti; anche se sono passate solo due giornate, sognare un ritorno nell’Europa che conta non è assolutamente vietato. Realismo ed una buona dose di scaramanzia impongono di mantenere un profilo basso, tuttavita cerchiamo di analizzare, con un po’ di ottimismo, le ragioni che potrebbero consentire al Milan di ritornare dopo una sola stagione nella massima competizione europea. 1. PUNTEGGIO PIENO – Innanzitutto, dopo la seconda giornata, il Milan si trova a punteggio pieno e con l’entusiasmo alle stelle; tutto merito sia dei risultati che dell’adrenalina trasmessa da Mister Pippo Inzaghi. Dal punto di vista tecnico e tattico la squadra ha mostrato diversi problemi ed amnesie defensive soffrendo non poco in alcuni tratti della partita, sia contro la Lazio che contro il Parma; tuttavia ottenere risultati immediati, per una squadra reduce da una stagione da dimenticare, diventa fondamentale e ci sarà tempo per lavorare, senza impegni infrasettimanali, correggere gli errori e trovare il giusto equilibrio in campo. 2. LE RIVALI SONO PARTITE A RILENTO – Detto questo il Milan dovrà certamente fare la sua parte e dare il massimo per centrare il suo obiettivo, tuttavia aiutini inaspettati potrebbero arrivare anche da alcune delle concorrenti che in questo inizio di stagione stanno faticando più del previsto. In primis il Napoli, alle prese con problemi ambientali (tifosi delusi dal mercato e dall’eliminazione ai preliminari) e di rapporti tra allenatore e presidente; anche la Fiorentina sembra aver perso l’entusiasmo dell’anno scorso anche a causa, purtroppo, dei continui infortuni di Pepito Rossi; la Roma, pur avendo una rosa di altissimo livello, è chiamata a gestire il doppio impegno ed a reggere le pressioni dell’ambiente capitolino mentre l’Inter è pur sempre un cantiere aperto e non ha una rosa superiore a quella del Milan.3. IL MILAN NON SBAGLIA MAI DUE VOLTE DI FILA – Il terzo aspetto che ci consente di essere ottimisti è un mix tra storia e scaramanzia: il Milan ha fatto la storia della Champions e la Champions ha bisogno del Milan per essere ulteriormente nobilitata. Anche la cabala sembrerebbe tifare Milan in quanto, ad eccezione del biennio 96/97 e 97/98, i rossoneri non hanno mai fallito due stagioni consecutive.Le premesse per essere ottimisti e per sperare di ritornare lì dove ci compete ci sono tutti, ora tocca ai nostri Ragazzi ed al Mister costruire, giorno dopo giorno, una stagione che potrebbe rappresentare la rinascita rossonera; i tifosi possono e devono fare la loro parte, ad esempio iniziando, già da sabato sera, a riempire nuovamente San Siro ed a colorarlo di rossonero. Se poi anche le concorrenti continuassero a darci una mano…tutto diventa possibile, la Champion’s resta casa nostra.Gaetano De Pippo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy